Il manoscritto Inni e Canzoni del Risorgimento 1797-1928 di Palermo Giangiacomi in un decennio di studi e attività di valorizzazione (2010-2021) di Ivana Pellegrini

ANCONA – Fresco di stampa, il volume di Ivana PellegriniIl manoscritto Inni e Canzoni del Risorgimento 1797-1928 di Palermo Giangiacomi in un decennio di studi e attività di valorizzazione (2010-2021)” sarà presentato al Teatro Sperimentale “Lirio Arena” sabato 13 novembre alle 17. Il volume è pubblicato dall’Assemblea legislativa delle Marche nella collana I Quaderni del Consiglio regionale delle Marche.

Più di una semplice illustrazione dell’ultimo progetto editoriale della professoressa Pellegrini, la serata sarà l’occasione per celebrare dieci anni di ricerca minuziosa della docente anconetana sulla figura dell’illustre cittadino ed intellettuale dorico, Palermo Giangiacomi, sulle sue opere ed in particolare sul suo manoscritto Inni e canzoni del Risorgimento-1797/1928.

Un momento per celebrare anche i 160 anni dell’Unità d’Italia. Anniversario che è ricorso il 17 marzo di quest’anno, passato in sordina a causa dell’emergenza pandemica, e che ora può essere ricordato nella cornice del Teatro di via Redipuglia, riaperto e tornato alla sua normale capienza.

L’idea di dare forma a questo nuovo volume nasce nella professoressa Pellegrini proprio nell’avvicinarsi del 160esimo anniversario della nascita del Regno d’Italia, a dieci anni dalla pubblicazione di Inni e Canzoni del Risorgimento 1797-1928 di Palermo Giangiacomi, libro a cura della stessa professoressa Pellegrini, artefice del ritrovamento del manoscritto inedito di Giangiacomi presso la Deputazione di storia patria per le Marche.

Il fascicoletto mai dato alle stampe da Giangiacomi e rimasto sconosciuto è stato “donato” alla collettività dalla docente che ne ha curato la diffusione nel 2011 in occasione del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia. Da quel giorno Ivana Pellegrini non si è però fermata, ha continuato ad analizzare quel testo, traendone non solo elementi per la ricostruzione “dell’epopea risorgimentale” ma anche scavando sempre di più nell’animo e nei tratti della personalità di Palermo Giangiacomi.

La professoressa Pellegrini ha ripreso in mano il testo di cui aveva curato la diffusione nel 2011 per migliorarlo ancora e restituire alla collettività un’opera quanto mai completa e più vicina possibile all’autentico spirito originario della stessa ed alla volontà di Giangiacomi, trovandone altresì, con lo sguardo dell’attualità, nuove possibili letture.

È nata così questa seconda edizione, che da semplice ristampa in una dimensione più leggibile rispetto alla precedente e con il prestigioso marchio de I Quaderni del Consiglio regionale, è divenuta un vero e proprio nuovo volume nel quale emerge con ancora più forza il protagonismo di Giangiacomi nelle vicende risorgimentali, il suo patriottismo e la sua spiccata cultura, formata ed accresciuta da autodidatta, la sua storia di riscatto ed affermazione personale.

All’incontro di presentazione del volume, patrocinato dal Comune di Ancona, dall’Assemblea legislativa delle Marche e dalla Deputazione di storia patria per le Marche, sabato 13 novembre alle 17, al Teatro Sperimentale “L. Arena” di Ancona, oltre all’autrice Ivana Pellegrini, interverranno:

– Paolo Marasca, assessore alla Cultura del Comune di Ancona;

– Dino Latini, presidente del Consiglio regionale delle Marche;

Micaela Vitri, consigliera regionale, responsabile della collana I Quaderni del Consiglio regionale delle Marche;

 Carlo Pongetti, presidente della Deputazione di storia patria per le Marche;

– Agnese Carnevali, giornalista.

Dopo i saluti istituzionali e gli interventi, è prevista l’esecuzione di famosi canti risorgimentali, alternata a letture tratte dal sopraddetto volume.

L’incontro sarà trasmesso in diretta facebook sulla pagina personale della professoressa Ivana Pellegrini. Il giorno successivo, l’evento potrà essere seguito su YouTube.

Per la partecipazione in presenza all’iniziativa, l’ingresso al teatro è consentito solo ai possessori di Green Pass nel rispetto di tutte le disposizioni della normativa anti-Covid.

L’ ingresso all’evento è libero.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...