Il Museo Malacologico di Cupra Marittima cambia look, domani l’inaugurazione della XXXXVI mostra internazionale


CUPRA MARITTIMA – In occasione della inaugurazione della XXXXVI mostra internazionale che avverrà sabato 2 luglio, il Museo Malacologico di Cupra Marittima cambia look e si rinnova anche all’interno con nuove didascalizzazioni, con l’aggiunta di nuovi gioielli della natura e di uno straordinario separè in legno, lacca e madreperla della fine dell’800 e proveniente dalla Cina Centrale e che ha un diametro di 2 metri ed ha 4 ante.

In occasione della cerimonia inaugurale sarà conferito il Premio internazionale “Una Vita per la Malacologia 2022” al prof. Bruno Sabelli, illustre malacologo, autore di varie pubblicazioni e già docente presso l’Università degli Studi di Bologna.
Nel corso della pandemia i fratelli Cossignani, promotori ed animatori del Museo, hanno incrementato le collezioni e posizionato le varie donazioni pervenute nel frattempo al Museo: la collezione Donnarumma di Monza (con ben 60.000 conchiglie dell’Atlantico Orientale), le 43 “Navi di Carta” del pescarese Helios D’Andrea, le 9 opere pittoriche del prof. Ciro Stajano, docente all’Istituto Statale di Fermo, la serigrafia di Mario Lupo a tema malacologico donata dalla figlia Maristella, le straordinarie ceramiche dell’artista sambenedettese Patrizio Marcelli legate al mare, all’inquinamento e alle conchiglie, ed altre significative donazioni.
Durante i mesi di luglio ed agosto il museo sarà aperto tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 16.00 alle ore 22.00, ultimo ingresso alle ore 21.00, considerata la vastità del museo ed il chilometro ed ottocento metri del fronte espositivo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...