Il regista e scrittore Italo Moscati apre a Grottammare Atelier di primavera

GROTTAMMARE – Italo Moscati (nella foto) apre domani, giovedì 14 aprile, la rassegna di libri e letture nel vecchio incasato “Atelier di primavera”, promossa anche per il 2016 dall’Assessorato alla Formazione e ai Talenti. Scrittore, regista e sceneggiatore, Moscati presenterà al pubblico del Teatro dell’Arancio  il libro “Pier Paolo Pasolini. Vivere e sopravvivere”, attraverso  il quale prosegue la sua ricerca su Pasolini dopo gli anni in cui ha conosciuto, frequentato e si è sforzato di capire il poeta, romanziere, regista, scrittore corsaro. L’incontro avrà inizio alle ore 21.15, ingresso libero.

Italo Moscati è regista, scrittore e sceneggiatore. Ha insegnato Storia dei Media all’Università di Teramo e tiene lezioni e corsi in vari atenei italiani e stranieri. Figura di spicco del mondo cinematografico, televisivo e radiofonico, è stato per alcuni anni direttore di RAI Educational dando vita a numerosi programmi innovativi, come «Tema», «Tempo ed Epoca», coniando uno stile personalissimo nella ricerca e nell’utilizzo dei più significativi materiali di teca. La sua firma è legata a film indimenticabili: con Liliana Cavani ha realizzato la sceneggiatura di Portiere di notte e di Al di là del bene e del male, ma le sue collaborazioni «eccellenti» lo legano anche a registi come Giuliano Montaldo, Silvano Agosti, Luigi Comencini.

Curata da Lucilio Santoni, la rassegna “Atelier di primavera” si compone di altri tre incontri: con Flavio1 Santi e il suo ultimo romanzo, un giallo dal titolo “La primavera tarda ad arrivare” (27 aprile); Giada Diano e la sua biografia del poeta statunitense Lawrence Ferlinghetti “Io sono come Omero. Vita di Lawrence Ferlinghetti” (7 maggio, ore 18); Maurizio Maggiani con “Il romanzo della nazione” (14 maggio, ore 18). Collabora all’organizzazione dell’iniziativa l’associazione Paese Alto Grottammare.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento