Caso Start, interviene il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli: ” La politica faccia un passo indietro per il bene dell’ azienda”

ASCOLI PICENO – Il sindaco di Ascoli Piceno, avv. Guido Castelli, interviene sulle dimissioni del presidente della Start Spa – Trasporti Ascoli Piceno notaio Pietro Caserta. “Non sono un fulmine a ciel sereno. Che l’azienda di trasporti fosse ormai da tempo paralizzata -scrive in una nota il primo cittadino- era circostanza nota a tutti. I veti politici incrociati tra le diverse anime della sinistra picena avevano determinato, infatti,  una pericolosissima inerzia a discapito dell’operatività aziendale.”Chi di politica ferisce, di politica perisce”, verrebbe da dire in riferimento ad una società che dopo tanti anni colmi di travagli ha bisogno di ritrovare serenità e capacità operativa”.

“A ben vedere -aggiunge Castelli-il percorso di risanamento dell’azienda è stato iniziato, con coraggio e onestà, da Alessandro Antonini il quale, denunciato alla procura il malcostume che aveva scovato nelle pieghe aziendali, ha allestito una task force tecnica che, di fatto, ha iniziato a bonificare i conti della Start e che poi è stata conservata dallo stesso Caserta nel corso del suo mandato.Ora siamo di nuovo ad una battuta d’arresto e ora i soci hanno l’obbligo di ragionare senza pregiudizi e condizionamenti impropri ad una scelta unicamente finalizzata al bene dell’azienda. La politica faccia un passo indietro -conclude- oppure sarà la START a perdere il tram”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento