Il Siulp incontra il Prefetto Rita Stentella, il segretario Mellozzi: “Gravi carenze nel commissariato di San Benedetto”

SAN BENEDETTO – Il segretario provinciale del SIULP Massimo Mellozzi ha incontrato nei giorni scorsi presso gli uffici della Prefettura di Ascoli Piceno il Prefetto Anna Rita Stentella.

“L’incontro – spiega Mellozzi – ha consentito di poter trattare tutta una serie di problematiche riguardante in primis la preoccupazione per un crescente sentore di insicurezza percepita dai cittadini e da alcuni imprenditori sulla riviera picena che è stato difatti stigmatizzato recentemente in un comunicato stampa del SIULP e della CISL, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca come l’accoltellamento nei pressi del pontino lungo tra extracomunitari e gli atti di vandalismo in città registrati nella notte di Hallowen”.

Si è quindi passati ad analizzare le problematiche del Commissariato di San Benedetto. “Problemi – continua il segretario provinciale del sindacato – più volte segnalato al Questore e recentemente riportate dagli organi di stampa, tra cui la gravissima carenza di organico per la mancanza di turn over, il recente trasferimento di personale ad Ascoli e per la Questura di Fermo, il pensionamento di qualche unità operativa e l’elevata età media del personale operante che supera i 50 anni; quindi la necessità di integrare il personale che effettua il servizio pattuglia di Volante in particolare per la sera e la notte, evidenziando che per gli incidenti stradali in ambito urbano deve essere maggiormente coinvolta la Polizia Locale e non l’unica pattuglia di Volante sul territorio che deve effettuare invece interventi per chiamate al 113 dei cittadini.

Al termine del proficuo incontro il Prefetto ha assicurato di aver recepito perfettamente quanto segnalato dal SIULP, significando che è interesse comune di tutte le parti in causa, dalle Autorità, alle categorie commerciali, ai cittadini ed a tutte le Istituzioni, agire in maniera sinergica in modo tale da consentire di dare risposte alle richieste di sicurezza dei cittadini ed agli imprenditori, in una provincia già peraltro duramente provata dal sisma di due anni fa”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...