In dieci comuni dei Monti Azzurri dal 19 giugno torna il Friku Festival


MACERATA -Ritorna dal 19 giugno al 3 settembre il FRIKU FESTIVAL in dieci comuni dei Monti Azzurri con spettacoli di arti performative varie e passeggiate animate per bambini di tutte le età, da zero a 99 anni…, a Camporotondo di Fiastrone, Caldarola, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano e Serrapetrona (MC)

In dieci comuni della provincia di Macerata arriva la seconda edizione del “Friku Festival” con eventi adatti a un pubblico di tutte le età ma pensati specialmente per bambini e famiglie.

Dopo il successo della scorsa estate e della versione invernale, l’Unione Montana Monti Azzurri e dieci comuni del territorio hanno deciso con una forte comunione di intenti di sostenere una nuova edizione che proporrà questa volta maggiori artisti di rilievo internazionale e alcune passeggiate animate.

Organizzato dall’associazione Ho Un’idea all’intero del progetto “Marche in Strada” e del circuito “Marameo Festival”, la rassegna proporrà spettacoli di arti performative varie, tra teatro di strada, circo contemporaneo, teatro comico-musicale, clownerie, bolle di sapone e magia.

Oltre a regalare momenti di stupore e divertimento, il progetto si pone come sempre l’obiettivo di promuovere il magnifico territorio in cui si svolge, di sostenerne i flussi turistici e di creare nuove occasioni di condivisione per le comunità locali

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito con accesso consentito sino ad esaurimento dei posti disponibili. Sito internet www.frikufestival.it | Facebook e Instagram: @frikufestival

Le parole Frico o Fricu significano “bambino” nei dialetti marchigiani del maceratese e del fermano. Con il nome di Friku Festival, nell’estate del 2021 è stata organizzata una nuova rassegna in diversi comuni della provincia di Macerata che ha proposto spettacoli adatti a un pubblico di tutte le età, ma pensati specialmente per bambini e famiglie. Il successo ottenuto ha portato ad organizzare anche la versione invernale intitolata Frigu Festival e a riproporre per questa estate la seconda edizione estiva.

Nel periodo compreso tra il 19 giugno e il 3 settembre 2022, il Friku Festival presenta un programma con alcune passeggiate animate e spettacoli di arti performative varie – tra teatro di strada, circo contemporaneo, teatro comico-musicale, clownerie, bolle di sapone e magia – in dieci comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri, in provincia di Macerata.

I dieci comuni sono Camporotondo di Fiastrone, Caldarola, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano e Serrapetrona (MC).

Giampiero Feliciotti, presidente dell’Unione Montana Monti Azzurri commenta così questa nuova edizione: “Il Friku Festival è stato un esperimento riuscitissimo che ha riempito le piazze e i teatri del nostro territorio nelle sue prime edizioni. La forte coesione di intenti dei Comuni dell’Unione, nel voler proporre eventi di alta qualità per un pubblico di famiglie, ha fatto sì che questo bel progetto abbia preso vita, abbia ottenuto subito un grande successo e continui adesso a crescere come merita.

Insieme si riescono ad ottenere dei grandi risultati, ci si diverte e i borghi si riempiono di vita. Un ringraziamento particolare va ai due direttori artistici e ai ragazzi dell’associazione Ho Un’idea che con la loro visione sognatrice e con la loro professionalità ci hanno proposto di entrare in questa avventura che ci fa sentire tutti un po’ bambini”

Come per le edizioni precedenti, la rassegna è sostenuta dall’Unione Montana Monti Azzurri e dai comuni coinvolti, viene organizzata dall’associazione “Ho un’idea” di Lapedona – nell’ambito del suo progetto “Marche in Strada” e del circuito interregionale “Marameo Festival” – e la direzione artistica è a cura di Giuseppe Nuciari e Gigi Piga, professionisti di notevole esperienza nel campo dell’organizzazione di eventi di spettacolo dal vivo in contesti urbani. Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito e con accesso consentito sino ad esaurimento dei posti a disponibili.

Le compagnie sono tutte professioniste e presentano spettacoli riconosciuti dagli addetti ai lavori come creazioni di alta qualità. Il 19 giugno gli eventi avranno inizio a Sant’Angelo in Pontano con la compagnia Circo Carma Diem in “Dolce Salato”, spettacolo di circo-teatro con palo cinese, bici acrobatica, monociclo e clown in tour da due anni nelle piazze d’Europa e vincitore nel 2020 del Premio Otello Sarzi.

Il 25 giugno si prosegue a Serrapetrona con la compagnia marchigiana Nuovo Circo Revolè in “Cabaret in aereo”, uno spettacolo che sfrutta le possibilità espressive di diverse discipline circensi e attoriali per raccontare storie di personaggi che si incrociano per un breve istante, dando vita a momenti a volte poetici e a volte bizzarri.

In questa edizione è maggiore la presenza di artisti stranieri di rilievo internazionale, come ad esempio la compagnia argentina Duo un piè che il 24 luglio si esibirà a Colmurano e che questa estate è ospite di alcuni dei più grandi e importanti festival europei di teatro di strada e nuovo circo, la compagnia anglo-elvetica Banjocircus che presenterà due diversi spettacoli il 30 luglio a Loro Piceno e il 31 luglio a Gualdo, la compagnia argentina Bubble on Circus che il 6 agosto a Loro Piceno presenterà uno spettacolo originale in cui si mescolano con successo tecniche di bolle di sapone, magia e teatro di figura, gli spagnoli Circus Family On The Road, una famiglia di artisti composta da padre, madre e tre figli tra i 9 e 12 anni che il 13 agosto sarà a Colmurano al loro quinto anno di viaggi per il mondo con il fine di diffondere allegria e amore per la vita.

Gli eventi proseguiranno in tutti i fine settimana di luglio e agosto, in orari pomeridiani e serali. Oltre a regalare momenti di divertimento, bellezza e stupore, il progetto Friku Festival di pone sin dal suo inizio gli importanti obiettivi di promuovere la conoscenza di un bellissimo territorio, di sostenerne la crescita di flussi turistici e di creare nuove occasioni di condivisione per le comunità locali.

Le edizioni precedenti hanno riscosso un grande interesse e un ottimo successo di pubblico, hanno fatto nascere nuove amicizie tra le famiglie autoctone ed hanno attirato diverse famiglie di turisti, la maggior parte delle quali erano in pernottamento nella costa.

Il territorio della Unione Montana Monti Azzurri, ai piedi dei Monti Sibillini, conserva patrimoni artistici di grande valore, percorsi naturalistici di incontaminata bellezza e bellissimi borghi collinari che trasudano storia, purtroppo ancora segnati dal sisma.

Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito www.unione.montiazzurri.it

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...