Italia Viva San Benedetto: “I casotti della piccola pesca un’altra ferita alla nostra città”

SAN BENEDETTO – “I casotti della piccola pesca nel lato sud del porto di San Benedetto sono un vero e proprio pugno in faccia al decoro e alla bellezza della nostra città”. Non ammette giri di parole lo j’ accuse del Coordinamento Italia Viva San Benedetto del Tronto.

“La buona amministrazione impone percorsi partecipati tra portatori di interessi, cittadini e realtà associative. Qui -aggiungono i renziani- siamo di fronte ad una arroganza amministrativa per di più condita da un cattivo gusto che sottrae spazi vitali alla nostra città. Quest’ultimo episodio dimostra quanto spesso sia dannoso mettere a disposizione risorse economiche ad amministrazioni in capaci di progettare e addirittura semplicemente di pensare”.

“Uno dei temi cruciali per lo sviluppo di San Benedetto -prosegue la nota stampa- è da anni quello del collegamento città porto. Un aspetto delicatissimo ma che darebbe un nuovo impulso a tutte le attività portuali e aprirebbe nuovi scenari per lo sviluppo turistico. Con questo incredibile e spregiudicato progetto, si toglie alla città uno scorcio suggestivo che emoziona anche quelli come noi che hanno modo di goderselo ogni giorno.

Quel progetto era già finanziato dalla precedente amministrazione, la quale si pose seriamente la questione progettuale per realizzare non un semplice ammasso di legno ma un vero e proprio ingresso portuale a sud della città. La nostra storia -conclude il Coordinamento sambenedettese di Italia Viva- non va oscurata, chiediamo a tutti i cittadini e a tutte le associazioni una presa di posizione verso questo ennesimo ferita alla nostra città”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...