Concorso di Poesia

KUM!: i casi difficili a scuola, se ne parla con lo psicoanalista Uberto Zuccardi Merli

CHIARAVALLE – Domani, venerdì 11 maggio, è in programma il secondo incontro di Aspettando KUM!, organizzato dal Festival con la direzione scientifica di Massimo Recalcati. Al Teatro Valle di Chiaravalle, alle 14.30 c’è la lectio magistralis Non diamoli per persi, la scuola e i casi difficili di Uberto Zuccardi Merli, psicoanalista, direttore scientifico di Giamburrasca Onlus, centro per la ricerca e il trattamento del disagio infantile a Milano.

Zuccardi, membro dell’associazione mondiale di Psicoanalisi e socio fondatore dell’associazione Jonas, approfondirà teoricamente i temi estrapolati dalla clinica dei “nuovi sintomi” dell’infanzia, aprendo un discorso maggiormente teorico sull’educazione, l’istituzione e il sociale. Alcuni punti verteranno attorno ai temi cari alla psicoanalisi, come il legame di cura “uno per uno”, l’apprendimento, il transfert e il valore dell’istituzione scolastica come generatore di nuove possibilità di desiderio e legame tra soggetti. L’insegnante può giocare un ruolo importante e lo psicoanalista parlerà delle azioni da intraprendere.

L’incontro è aperto a tutti e per i docenti è previsto il riconoscimento di 4 crediti formativi; per partecipare è sufficiente prenotare il proprio posto attraverso il sito del festival. L’evento di Chiaravalle, pur avendo una propria autonomia, rappresenta una importante anticipazione del Festival ed è frutto della sinergia tra il Comune di Chiaravalle, l’associazione Jonas e l’organizzazione di KUM!. 

Come direttore scientifico del Festival, Massimo Recalcati ha affidato a Jonas il compito di costruire le relazione sul territorio e in particolare con il mondo scuola: già durante la prima edizione in uno degli appuntamenti del Festival, le realtà regionali di Jonas Ancona, Pesaro e San Benedetto si sono riunite per offrire un momento di restituzione del loro operato negli istituti scolastici marchigiani.

La presenza di KUM! nelle scuole non si ferma qui: alcune studentesse dell’Istituto Podesti Calzecchi Onesti che hanno collaborato nel 2017, entusiasti dell’attività, hanno deciso di condividerla con altri alunni e di farsi ambasciatrici della seconda edizione. Il mini tour delle ragazze, partito nel mese di marzo, nelle scuole superiori della provincia di Ancona, intende raccontare il dietro le quinte del Festival e coinvolgere i loro coetanei a vivere la stessa esperienza insieme. 

L’edizione 2018 è dedicata al tema delle Risurrezioni e si svolgerà dal 19 al 21 ottobre alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...