L’ analisi delle Regionali di Italia Viva: “I marchigiani avrebbero meritato reali segnali di cambiamento”

ASCOLI PICENO – I Coordinamenti Provinciali delle Marche e i delegati all’Aseemblea Naizonale di Italia Viva, con una nota stampa che riportiamo integralmente, analizzano il voto delle ultime regionali.

“Il Centrosinistra -scrivono i renziani- ha perso nettamente le elezioni; dobbiamo tutti ammetterlo, comprenderne le cause, assumere le responsabilità ciascuno per il ruolo avuto e riorganizzare la presenza sul territorio e la capacità di proposta politica.

In questi anni è mancata nel Centrosinistra visione e volontà di rinnovamento a vantaggio di vecchi schemi tenuti in piedi da un gioco di alleanze che si perpetuavano sistematicamente e che hanno prodotto un progressivo allontanamento dei cittadini da un messaggio troppo ripetuto e autoreferenziale.

Hanno così attecchito pian piano richiami di natura populista, messaggi semplici ma efficaci, di disappunto nei confronti dell’azione del Governo marchigiano, di critica costante alle soluzioni individuate in materia sanitaria, infrastrutturale, economica, sulla ricostruzione post sisma ecc.

Oltre a ciò lo scontro tutto interno al Partito Democratico per il cambio del Candidato Presidente e l’assenza di apertura alle proposte di discontinuità invocate da Italia Viva e da altri Partiti hanno portato alla sconfitta.

Non vogliamo assolutamente scaricare responsabilità o colpe sul Candidato Presidente, ma riteniamo ancora che i cittadini marchigiani avrebbero meritato un gesto più coraggioso, accompagnato da reali segnali di cambiamento, non solo nella proposta programmatica, ma anche nella rappresentanza dei soggetti che quella proposta avrebbero incarnato.

Come forza riformista e progressista, nello spirito propositivo e costruttivo che contraddistingue Italia Viva, ci auguriamo che la nuova maggioranza, accolga la nostra proposta di riconsiderare alcune posizioni già espresse in merito all’utilizzo di fondi europei, da sostenere con programmi e progetti virtuosi per la nostra Regione, per il rilancio di opere urgenti, per il sostegno alle politiche e alle strutture sanitarie (personale medico e infermieristico incluso), per il turismo, la viabilità e per lo sviluppo occupazionale.

Anche a causa di una legge elettorale che presenta limiti di democraticità e che va rivista, Italia Viva non potrà al momento essere rappresentata in Consiglio Regionale, il Partito sarà attivo e presente nel dibattito politico, in un ruolo di opposizione che cercherà di svolgere con attenzione, senza pregiudizi ma con fermezza, in modo propositivo nell’interesse di tutti i marchigiani”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com