La campagna SlotMob fa tappa a Pesaro: premiato il “Benvenuti Caffè” che ha scelto di rinunciare a slot e vtl

PESARO – Tappa pesarese, sabato 10 luglio, al “Benvenuti Caffè”, per la campagna #Slotmob promossa da “The Economy of Francesco” che premia i bar che rinunciano a slot machine e vtl. Una scelta compiuta anche da Paola Benvenuti, titolare dell’attività di via Andrea Costa 63, a cui è andata la targa “Slot Free” consegnata da: Sara Mengucci, assessora alla Solidarietà e presidente del Comitato dei sindaci ATS1; Roberto Drago, coordinatore ATS1; Massimo Principi, del Movimento dei Focolari, organizzatore del pomeriggio.

«La scelta del Benvenuti Caffè di rinunciare ai guadagni delle slot machine è coraggiosa e consapevole – ha sottolineato Mengucci -. Come Amministrazione comunale e Ambito territoriale social, insieme al dipartimento Dipendenze Patologiche dell’Asur siamo al lavoro per promuovere iniziative di sensibilizzazione volte al contrasto del gioco d’azzardo patologico: azioni che possano affiancare e sostenere il lavoro fatto dai professionisti già presenti sul territorio. Questo è un tema quanto mai attuale e urgente: il gioco d’azzardo impoverisce le famiglie creando enormi sofferenze; è una dipendenza seria e un business dagli ingenti costi sociali».

«Il senso di questa scelta – ha spiegato Benvenuti -, per me è semplicemente il voler vedere la gente che esce dal bar sorridendo, invece di piangere. La mia esperienza professionale mi ha messo davanti a questa dipendenza diverse volte. Ho visto gente rovinarsi la propria vita e quella dei cari. Non volevo essere complice, volevo fare la mia parte».

Tra gli strumenti utili al contrasto del fenomeno anche il gioco, “quello sano”, come quello praticato con il torneo di calcio balilla organizzato durante l’appuntamento.

«È stata una “prima” edizione molto positiva – ha precisato Principi – che pensiamo possa essere replicata in tutte le realtà di Pesaro che hanno rifiutato il gioco. Andremo a intercettare i gestori che hanno fatto la scelta del Benvenuti Caffè e li coinvolgeremo in attività di sensibilizzazione».

Principi lancia poi un suggerimento: «Aspettiamo spesso che siano gli altri a fare azioni positive ma anche in questo caso ciascuno può dare il suo segnale importante, ad esempio preferendo di fare colazione o prendere un caffè in bar slot free».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...