La città di San Benedetto grande protagonista al Salone Internazionale del Libro di Torino, presentati due eventi


SAN BENEDETTO – La Città di San Benedetto presente alla XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, una presenza importante grazie anche alla collaborazione con l’Associazione Culturale “I Luoghi della Scrittura”.

La Città rivierasca è protagonista già dalla prima giornata, con una nutrita delegazione guidata da Lina Lazzari, Assessora alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto, Anna Marinangeli, Direttore Ufficio Cultura e Roberta Spinelli, responsabile della Biblioteca “G. Lesca”.

“San Benedetto c’è, San Benedetto continuerà ad esserci sempre di più, sempre meglio. Visitando il Salone questa sera- ha affermato l’assessora Lina Lazzari –  ho notato con grande piacere e grande emozione che i più grandi frequentatori erano i bambini, i ragazzini, le scolaresche, i maestri, le maestre con il loro zaino già pieno di libri acquistati.

Questo mi ha fatto piacere perché la nuova scommessa che San Benedetto del Tronto fa attraverso 2 progetti che la dott.ssa Marinangeli e la dott.ssa Spinelli ci diranno fanno una scommessa sulle nuove generazioni, sui bambini e questo vuol die avere una progettualità di grande respiro. San Benedetto c’è  San Benedetto vuole continuare ad esserci”.

Due eventi presentati:

BEEblio(in) tour- La biblioteca d’aMare itinerante.

La dott.ssa Anna Marinangeli, direttore dell’Ufficio Cultura, ha raccontato dell’allestimento dell’automezzo “ape Piaggio furgone” che viaggia sul territorio cittadino come una piccola biblioteca itinerante al fine di diffondere la cultura tra i più piccoli e consentire accessi e iscrizioni facilitati alla biblioteca situata nello stesso edificio della sede Municipale di Viale De Gasperi.

Ottava Nota – conversazioni musicali tra arte e letteratura. “Se le note musicali sono sette, nella nostra biblioteca saranno otto – esordisce Roberta Spinelli, responsabile della Biblioteca “G. Lesca” – Ottava nota scaturisce dalle suggestioni dell’arte pittorica e da quelle musicali”. Si tratta di una serie di incontri culturali per studenti che si avvale dell’ascolto di brani poetici, narrativi e del repertorio melodico tra i più significativi nel panorama musicale.

 

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...