La Covisoc esclude la Samb dalla C, il club: “Attivati per adempiere quanto richiesto, presenteremo ricorso”


SAN BENEDETTO – La Samb risponde con una nota stampa alla bocciatura della Covisoc sull’iscrizione al prossimo campionato di serie C. Decisione che era nell’aria da ieri e che è stata formalizzata nella tarda serata. Poi in mattinata ecco il comunicato.

“La A.S. Sambenedettese, preso atto dell’obiezione posta in essere dalla Covisoc in merito a un presunto mancato rispetto di alcuni criteri economico-finanziari, inerenti alla domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie C, comunica che si è già attivata per adempiere a quanto richiesto dalla Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche nelle modalità previste e che presenterà comunque ricorso nei prossimi giorni. Si comunica, inoltre, che l’A.S Sambenedettese ha incassato anche l’ok da parte della commissione criteri infrastrutturali”.

Da queste parole sembra che il club del Riviera delle Palme sia relativamente tranquillo sull’ esisto del ricorso anche perché sarebbe veramente paradossale che dopo tutto quello che Roberto Renzi ha pagato per rilevare la società dal fallimento, la piazza rossoblù rischiasse di perdere la serie C per un cavillo burocratico. Il nodo gordiano da sciogliere è, infatti, quello relativo ai contributi degli stipendi dei calciatori dell’ ultima stagione che sono stati pagati ma con modalità che la Covisoc ha contestato. La Samb, comunque, conta di risolvere la questione entro martedì prossimo per poi avere l’ok da parte del Consiglio Federale per il 15 luglio.

Ed in questo contesto il club del Riviera delle Palme ha ufficializzato l’arrivo del centrocampista Riccardo Cataldi. Il centrocampista, classe 2001,  nell’ultima stagione in forza alla Primavera del Napoli, ha sottoscritto con la società rossoblù un accordo su base biennale. “Sono molto felice di arrivare in un club importante come la Samb – le prime parole di Cataldi in rossoblù – Non vedo l’ora di iniziare questa avventura e di conoscere i miei nuovi compagni. Ringrazio la società per la fiducia che intendo ripagare sul campo dando il massimo”.

Staff medico. La A.S. Sambenedettese comunica di aver affidato l’incarico di responsabile dell’area medica al dottor Giovanni Staffilano. Per il medico, specializzato in cardiologia, malattie infettive e medicina dello sport, si tratta di un ritorno in rossoblù avendo ricoperto lo stesso ruolo dal 2004 al 2005 e dal 2016 al 2018.

Settore giovanile. E’ il prof. Marco Pompa il nuovo responsabile tecnico del vivaio rossoblù. Nella passata stagione aveva ricoperto lo stesso ruolo nel settore femminile rossoblù, allenando anche la formazione under 15. Laureato in scienze motorie e management dello sport, oltre a una specializzazione in chinesiologia rieducativa, Pompa vanta un lungo curriculum in diversi ambiti sportivi svolgendo negli anni importanti mansioni anche in Figc e all’interno dello Special Olympics Italia dove è attualmente direttore provinciale.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...