La Lezione di Ionesco inaugura la stagione del Teatro Contemponareo al Teatro Panettone di Ancona

E’ con “La Lezione” di Eugene Ionesco che si inaugura sabato 22 Ottobre alle ore 21,00 al teatro Panettone di Ancona la stagione del Teatro Contemporaneo. Con questo spettacolo il Gruppo teatrale Recremisi torna in scena, dopo i due anni pandemici”, con uno spettacolo simbolo dal teatro dell’assurdo per la regia di Massimo Duranti, animatore e coordinatore dell’annuale stagione teatrale.

La lezione” è un atto unico scritto da Eugène Ionesco, uno degli spettacoli simbolo del teatro dell’assurdo, rappresentato per la prima volta a Parigi nel 1951, e definito dallo stesso autore “un dramma comico”.

La storia si sviluppa, in una piccola città di provincia, in un piccolo appartamento, dove nella sala da pranzo, adibita ad ufficio, un professore è in attesa di una nuova allieva, per impartirle delle lezioni di matematica, linguistica e filologia comparata. L’allieva, giovane, attraente, ambiziosa, e di ricca famiglia borghese, si reca a lezione al fine di ottenere il diploma di libera docenza totale.

La governante segue con apprensione lo svolgimento della lezione, che procede, carica di assurdo e di non-senso, tra la crescente rabbia del professore contro l’ignoranza dell’allieva e il parallelo disagio di quest’ultima, fino al giungere all’epilogo finale

Sul palco si “contendono” la scena tre personaggi interpretati da Gabriele Toppi, Alice Bucciarelli e Graziella Marsili; ma la protagonista vera è la parola che, nella potente creatività di Eugene Ionesco, occupa quasi tuta la scena.

Lo spettacolo si sviluppa su improvvisi cambi di focus legati ad un triangolo di dominanti/ dominati: inizialmente è la ragazza ad avere il poter sul professore con il suo fascino di quasi adolescente e la sua provenienza alto borghese; poi è il “vecchio” a sopraffare verbalmente la studentessa e a tormentarla per tutto il tempo della scena.

Fino a quando sarà, Maria, la governante a far capire chi comanda davvero in casa.

I biglietti (10,00 euro intero 8,00 ridotto) sono come sempre acquistabili presso la Casa della Musica di corso Stamira 68, su www.vivaticket.it e prenotabili presso l’AMAT (071. 2072439)

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...