La pizza Vecchia Lampada di Dhakir Bannour al secondo posto nella gara di Pescara

MARTINSICURO – Sale sul secondo gradino del podio, al Campionato accademico nazionale della pizza, organizzato dall’Accademia Pizzaioli Professionisti, la pizza “Vecchia Lampada” dell’italo-tunisino Dhakir Bannour, del Ristorante Pizzeria Vecchia Lampada di Martinsicuro.

La creazione di Dhakir Bannour ha conquistato il secondo posto, nella categoria “Pala romana” alla manifestazione, presentata dal campione del mondo di pizza Gabriele Fazzini, maestro dell’arte bianca, fondatore dell’Accademia pizzaioli professionisti d’Abruzzo e dell’Accademia di Mosciano Sant’Angelo.

A decretare la sua vittoria, tra le ulteriori e numerose pizze in concorso, c’erano giurati titolati, per aver trionfato in precedenti campionati di pizza. Si tratta di Manuel Di Stefano del Ristorante La Goccia, Luca Cocciolone della pizzeria La Torrette, Alessandro Di Stefano, Emilio Bizzarri, pizzaiolo de Il Tramonto, Davide Di Teodoro del Green Park e Tony D’Antonio.

La pizza in pala “Vecchia Lampada”, prende il nome del locale che ha portato Dhakir Bannour al campionato, la Vecchia Lampada di Martinsicuro: è un impasto diretto, nove cereali, idratazione al 95%, 36 ore di maturazione. Sulla base della focaccia sono stati messi in sequenza il cavolo viola in agrodolce, carpaccio di marchigiana Igp, maionese homemade alla rapa rossa, tartufo nero sferificato e aria di gin.

“Alla creazione della pizza, alla ricerca e realizzazione degli ingredienti, hanno collaborato Dhakir con lo chef Domenico Fasano del nostro Ristorante Gusto Trepuntozero” afferma soddisfatto Fabiano Di Buonnato, titolare delle due realtà, presente con Dhakir Bannour alla competizione, che si è svolta presso il Saral di Pescara, fiera di riferimento nazionale per il centro Abruzzo.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...