La provincia di Pesaro-Urbino protagonista a Gerusalemme con il documentario sulla Shoah del produttore di Hollywood


PESARO – «I luoghi della provincia saranno protagonisti a Gerusalemme con una straordinaria storia di umanità dedicata alla Shoah. Grande prima mondiale alla presenza del presidente di Israele Isaac Herzog». Lo rende noto il presidente Giuseppe Paolini, dopo un nuovo incontro con il famoso produttore di Hollywood Arman Julian.

Fitto confronto odierno in via Gramsci: sul tavolo gli aggiornamenti sul film dedicato alla famiglia Sarano scampata all’orrore dell’Olocausto, tratto dal libro “Siamo qui, siamo vivi”, scritto dal giornalista pesarese Roberto Mazzoli con prefazione della senatrice a vita Liliana Segre.

«Le riprese partiranno all’inizio del nuovo anno», conferma il produttore, affiancato da Mazzoli e dal  coproduttore pesarese Michele Mucciacito. La novità emersa è l’annuncio di un documentario prodotto dallo stesso Arman Julian e diretto da Daniele Ceccarini, «che anticiperà il film con un criterio rigorosamente storico. Tanto che manterrà lo stesso titolo del libro edito da San Paolo. Sarà una chiara e accurata testimonianza di avvenimenti accaduti, che si concretizzerà con una narrazione suggestiva. Ricca di voci, materiali, interviste».

Progetto che è a buon punto, perché «le riprese del documentario sono già state girate, tra l’altro, a Mombaroccio (Beato Sante) e a Monaco di Baviera. Termineremo a Gerusalemme nella prima settimana di aprile». Non solo. I discendenti della famiglia Sarnano presenteranno il libro, pubblicato anche in ebraico, alla presenza del presidente di Israele Isaac Herzog. L’evento è in programma il prossimo 5 aprile a Gerusalemme, nel palazzo presidenziale.

Tra gli invitati anche Arman Julian, che proprio in quei giorni filmerà il gran finale del documentario. Mentre a ottobre, quando il lavoro sarà ultimato, è già prevista una grande anteprima mondiale a Gerusalemme con il presidente di Israele. Poi il prodotto approderà nei principali festival internazionali, tra cui quello di Cannes. Nel documentario, che vedrà la partecipazione della senatrice a vita Liliana Segre, anche gli attori Roberto Alinghieri e Matteo Taranto. Sottotitoli in ebraico, tedesco, spagnolo e italiano per la distribuzione globale.

Alfredo Sarano, segretario della comunità ebraica di Milano, salvò la vita a 14mila ebrei milanesi nascondendo le liste dei nomi ai rastrellamenti nazisti, prima di fuggire con la sua famiglia di sette persone a Mombaroccio. «Si tratta di un progetto incredibilmente rilevante per la provincia, sia sul piano valoriale che sul lato della visibilità. Per questo vogliamo coinvolgere prossimamente l’intero territorio per la promozione. Da parte nostra pieno sostegno», commenta Paolini. «La promozione per la provincia e per le Marche sarà globale. L’incontro con il presidente? Molto positivo: per noi il suo supporto è fondamentale. La condivisione è totale: siamo sulla stessa lunghezza d’onda», conclude il produttore di Hollywood.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...