La Samb batte la Fermana, conquista la terza vittoria consecutiva al Riviera ed aggancia i play off

SAN BENEDETTO – Terza vittoria consecutiva della Samb al Riviera. Questa volta a cadere sotto il colpi di Rapisarda e compagni è stata la Fermana. Un netto 2-0 che porta ad otto i risultati utili consecutivi . I rossoblù agganciano così il treno play off e nononstante le ormai ataviche assenze continuna nella loro marcia verso le posizioni nobili del girone.

Roselli inserisce Di Massimo a fianco di Calderini in avanti, confermando Caccetta nel ruolo di play maker e Geonese terzo difensore, con Cljak che si siede in panchina. Il tecnico umbro torna così al classico 3-5-2 con due punte effettive di ruolo. Destro, rispetto alle precedenti prestazioni, opta per il 4-4-2 con il tandem Cremona-Lupoli in avanti.

Dopo il classico inizio di studio è la Samb che ci prova per ben due volte. Prima (11’ pt) con Calderini dalla lunga distanza e poi con un tiro-cross di Rapisarda (13’ pt). In entrambe le occasioni Ginestra fa buona guardia. Al 18’ pt l’episodio che sblocca il parziale. Corner di Ilari, Sarzi Puttini tocca con braccio e per De Angeli di Abbiategrasso è rigore. Dal dischetto Calderini non fallisce, nonostante i tentativi di deconcentrazione adottati dai calciatori fermani nei confronti dell’ attaccante rossoblù.

La Fermana si getta in avanti ma alla mezzora con una classica ripartenza i rossoblù raddoppiano. Verticalizzazione di Signori per Di Massimo che scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e batte Ginestra. Ad inizio ripresa Destro prova tutte le soluzioni possibili per provare a riparire la partita.

Ma la migliore occasione per calare il tris ce l’ha la Samb con Russotto al 21′ st che servito in area da Rapisarda calcia di sinistro sul fondo. Quattro minuti dopo i rossoblù restano in dieci per l’ espulsione di Cecchini per doppia ammonizione. Al 31’ la Fermana ha l’occasione per rientrare in partita. Miceli mette giù in area Zerbo. Ma Pegorin respinge la conclusone dagli undici metri di Giandonato. L’estremo difensore rossoblù si infortuna alla spalla e lascia il posto al 40′ a Sala.

La Fermana si getta in avanti ma la difesa rossoblù regge l’urto. Alla fine grande festa in campo e sugli spalti per questo nuovo successo, mentre i 400 tifosi canarini lasciano mestamente il Riviera delle Palme. E sabato prossimo ecco la trasferta di Meda contro il Renate. Roselli dovrà fare però a meno degli squalificati Zaffagnini, Cecchini e Signori.

SAMB (3-5-2): Pegorin 8 (40’ st Sala sv); Gelonese 6,5 Miceli 6,5 Zaffagnini 6,5; Rapisarda 6,5 Ilari 6,5 Caccetta 6, Signori 6,5 (40’ st Rocchi sv) Cecchini 6; Di Massimo 7 (15’ st Russotto 6) Calderini 6,5 (25’ st Celjak 6) A disp. Brunetti, Islamaj, De Paoli, Panaioli, Gemignani. All. Roselli 6,5

FERMANA (4-4-2): Ginestra 6 ; Clemente 6 (36’ st Marozzi sv) Comotto 5,5 (1’ st Soprano 6), Scrosta 6 Sarzi Puttini 5,5; Iotti 6,5 Fofana 5,5 (24’ st Misin 6) Giandonato 5,5 Maurizi 6; Cremona 5,5 (24’ st Cognigni 5) Lupoli 5 (1’st Zerbo 6).. A disp. Marcantognini, Guerra, Misin, Nepi, Nasic, Pavoni, Da Silva, Contaldo. All. Destro 5,5

ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso 6

Guardalinee: Pacifico-Trinchieri

MARCATORI: 21’ pt Calderini (rig.), 30’ pt Di Massimo

Espulso: 25’ st Cecchini (S) per doppia ammonizione

AMMONITI: Clemente (F), Miceli (S), Comotto (F), Caccetta (S), Di Massimo (S), Cecchini (S), Calderini (S), Signori (S)

NOTE: Al 31’ st Pegorin respinge un rigore calciato da Giandonato. Spettatori 3.500 circa, oltre 400 da Fermo. Incasso. Angoli 5-5. Recupero 1’ pt, 6’ st

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...