La Samb cade in casa con l’Albinoleffe: secondo posto a rischio, Capuano esonerato

SAN BENEDETTO – Seconda sconfitta consecutiva, la terza nelle ultime quattro gare. Nel momento clou della stagione la Samb si è sciolta come neve al sole. L’ Albinoleffe sbanca il Riviera delle Palme per 1-0, maturato grazie all’ affondo di Giorgione che ha trovato impreparata la retroguardia rivierasca con i rossoblù che poi, a parte un secondo tempo generoso hanno fatto ben poco per almeno riequilibrare l’incontro. Ed arriva così la seconda sconfitta consecutiva, la terza nelle ultime quattro partite.

Capuano (squalificato, in panchina c’è il secondo Padovano), recupera Miceli che torna a posizionarsi in mezzo alla difesa, ma deve fare ancora a meno di Bove, Marchi infortunati e Miracoli e Ceka out per squalifica. Neppure in panchina Armin Bacinovic, ormai messo fuori rosa. Canonico 3-4-1-2 con Bellomo a sostegno di Stanco e Di Massimo. Atteggiamento tattico a specchio dell’ Albinoleffe con Giorgione a giocare tra le linee alle spalle degli ex Maceratese Colombi e Kuoko. Al primo affondo, 11’ pt,  l’Albinoleffe passa in vantaggio. Kuoko di testa serve Giorgione che taglia come il burro la difesa rossoblù, entra centralmente in area e batte Perina in uscita. La Samb prova a reagire ma va sempre a cozzare sull’attenta retroguardia lombarda.

Stanco e Di Massimo sempre nella morsa dei tre centrali dell’ Albinoleffe sono praticamente annullati con Bellomo che non sembra particolarmente. Il fantasista di Bari vecchia ci prova con delle conclusioni dalla lunga distanza ma senza esito. Al 41’ pt un contatto in area tra Bellomo e Zaffagnini viene considerato regolare, nonostante le proteste del pubblico e dei rossoblù che chiedevano il calcio di rigore. Due minuti dopo è Stanco ad essere anticipato da Gavazzi ad un passo da Coser. Sul conseguente angolo Miceli di testa manda il pallone alto sulla traversa.

Ad inizio ripresa subito un cambio in casa Samb con Valente, un esterno offensivo al posto di Patti con Capuano che mette la sua squadra con il 4-2-3-1. Ed al 3’ st è Bellomo a verticalizzare per Di Massimo che in area spreca calciando malamente sul fondo. All’ 8’ st sempre il numero sette rossoblù solo davanti a Coser su assist di Valente di testa mette la palla alta sulla traversa. Capuano inserisce anche Esposito (11’ st) passando ad un spregiudicato 4-1-4-1. Al 21’ un tiro cross di Valente viene smanacciato in angolo da Coser.

Tre minuti dopo, ennesimo affondo in area di Rapisarda con Valente che viene anticipato da Gavazzi al momento di calciare verso la porta vuota. E’ sempre la Samb a tenere in mano il gioco con l’Albinoleffe che pur soffrendo riesce  a contenere le iniziative dei rossoblù. Al 36’ st scocca anche l’ora del giovanissimo Tirabassi (è del 2000, al suo esordio in C) che prende il posto del fischiatissimo Di Massimo. L’ Albinoleffe esce dal guscio al 42’ st con una veloce ripartenza di Montella che vede reattivo Perina  sulla conclusione dell’esterno lombardo. La Samb continua a provarci ma non sfonda. E dopo quattro minuti di recupero Ayroldi di Molfetta manda le due squadre sotto la doccia, con i rossoblù sommersi dai fischi dei propri tifosi.

In sala stampa il presidente Franco Fedeli proferisce parole di fuoco nei confronti di Capuano. La posizione del tecnico campano è a forte rischio anche se, per ora, la società si trincera sulle classiche frasi di circostanza: “nessuna novità”. Ma poi alle 17.15 ecco il comunicato della società che ne ufficializza l’esonero.

“La S.S. Sambenedettese – si legge- comunica di aver sollevato dall’incarico da allenatore della prima squadra Mister Ezio Capuano e il suo secondo Domenico Padovano. La società rossoblù li ringrazia per il lavoro finora svolto e gli augura le migliori fortune professionali. Nella giornata di domani verrà comunicato il nome del nuovo allenatore che andrà in panchina per l’ultima giornata di campionato contro la Triestina”. Possibile ritrono di Francesco Moriero ancora contrattualizzato con il club del Riviera delle Palme.

SAMB (3-4-1-2): Perina 6 ; Conson 5 Miceli 5 Patti 6 (1’ st Valente 6); Rapisarda 6,5 Gelonese 5,5 Candellori 6 (11’ st Esposito 5,5) Tomi 5,5; Bellomo 6; Stanco 5 Di Massimo 5 (36’ st Tirabassi sv). A disp. Aridità, Mattia, Di Pasquale, Demofonti, Tirabassi, Haxhiu. All. Capuano 5,5 (squal. in panchina Padovano)

ALBINOLEFFE (3-4-1-2): Coser 6; Zaffagnini 6,5 Gavazzi 6,5 Solerio 6,5; Gusu 6 (36’ st Mondonico sv) Nichetti 6 (26’ st Coppola sv) Sbaffo 6 Gelli 6 (26’ st Pellicanò); Giorgione 7; Colombi 6 (11’ st Gonzi 6) Kouko 6 (36’ st Montella sv). A disp. Chiriac, Mondonico, Scrosta, Montella, Ravasio, Badan, Bonfiglio. All. Alvini

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta.

Guardalinee: De Palma. De Chirico

MARCATORE: 11’ pt Giorgione

Note: Spettatori tremila circa di cui 1.151 paganti per un incasso per 13.454 euro. Amm. Di Massimo (S), Colombi (A), Tomi (S). Angoli 8-1 per la Samb. Rec. 0’ pt, 4’ st

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...