La Samb confermata nel girone B, domani i calendari

SAN BENEDETTO – Arezzo, Carpi, Cesena, Fano, Feralpisalò, Fermana, Gubbio, Imolese, Legnago Salus, Mantova, Matelica, Modena, Perugia, Ravenna, Samb, Sud Tirol Triestina, Virtus Verona, Vis Pesaro. Questo il girone B della serie C ufficializzato oggi dalla Lega Pro. Rispetto alla passata stagione c’è la novità dell’ inserimento dell’ Arezzo, con la retrocessa Perugia che insieme a Triestina e Padova parte in pole position per la promozione in serie B.

La Samb si inserisce tra le outsider con Maxi Lopez e compagni che se la vedranno con avversari di ottima caratura. Un girone tecnicamente molto valido con club che hanno costruito organici di spessore. Tra le possibili sorprese anche la Vis Pesaro senza dimenticare Cesena e Modena o la neo promossa Mantova. Insomma tante le avversarie della Samb per una stagione che si preannuncia estremamente emozionante.

Il campionato, almeno sulla carta inizierà domenica 27 settembre, a meno di uno sciopero indetto dall’ Assocalciatori a seguito della protesta per la riduzione degli organici in C per soli 22 calciatori. Domani alle 17 sarà sorteggiato il calendario.

Intanto la Samb a breve ufficializzerà gli arrivi del centrale del Teramo di 24 anni Andrea Cristini e dell’ esterno offensivo Manuele Malotti classe ’97 nella passata stagione all’ Aglioanese in serie D. Mancherebbe ancora un centrocampista centrale con il presidente Serafino e il diesse Fusco che nel loro carnet hanno diversi nomi. Il mercato chiuderà il prossimo 5 ottobre.

Ma la novità maggiore in casa Samb arriverà per quanto riguarda lo staff dirigenziale. E’ vicinissima, infatti, la firma di Stefano Colantuono che ritorna così nel club rossoblù con l’incarico di direttore generale con specifica attenzione alla parte tecnica.

“Le cose vanno fatte con calma e criterio – ha detto Colantuono ai microfoni di Vera Tv- ci sta che qualcosa possa essere deciso a breve. Stiamo ragionando su qualcosa di diverso e vado a cambiare rispetto a ciò che ho fatto negli ultimi venti anni. Al presidente Serafino ho dato nelle scorse settimane una mano per fargli capire come è il tessuto sportivo sambenedettese. Piano piano abbiamo allargato gli orizzonti –ha concluso Colantuono- ed io ho rinunciato a diverse offerte ed ora stiamo ragionando su un’idea”. La sensazione è che a breve ci sarà la fumata bianca.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...