La sconfitta di Bassano fa scivolare la Samb al terzo posto in classifica. Capuano: “Abbiamo meritato di perdere”

SAN BENEDETTO – La Samb dice, per il momento, arrivederci al secondo posto in classifica. La vittoria della Reggiana sul Ravenna (2-1 il punteggio) relega i rossoblù ad una lunghezza dai granata. La formazione emiliana, comunque, ha l’opportunità di accorciare ulteriormente le distanze dalla capolista Padova ad oggi distante sette lunghezze. Mercoledì, infatti, recupererà in casa il match con il Mestre e ha anche lo scontro diretto con la capolista da disputare tra le mura amiche. La Samb invece deve cercare di tenersi alle spalle Bassano e Sud Tirol ad oggi distanti tre punti. E domenica prossima ecco il derby con il Teramo dell’ ex Ottavio Palladini.

Eziolino Capuano ha commentato così il passo falso di Bassano. “Ve lo avevo detto anche ieri al termine della rifinitura, in questo girone è difficile anche arrivare terzi o quarti. Oggi il Bassano ci è stato superiore e l’ho detto alla squadra nello spogliatoio. Bisogna essere onesti perché quando si perde in questo modo non ci sono scusanti. Abbiamo incontrato una squadra fisica ed organizzata, meritando la sconfitta. L’errore tecnico non lo valuto mai, ma solo quello che deriva dalla mancata abnegazione o a come si approccia la partita. Comunque è clamoroso quello che ha fatto Tomi, ma con l’onesta che mi contraddistingue dico e confermo che oggi abbiamo meritato di perdere”.

“Avevamo preparato bene la partita. Poi l’episodio del gol ha spezzato l’incontro. Ci siamo scoperti lasciando i nostri difensori nell’ uno contro uno. La squadra non mi è piaciuta anche perché abbiamo trovato un avversario fortissimo e che ci è stato anche superiore. Ora ripartiremo con il lavoro e lo spirito di abnegazione e con l’obiettivo di migliorare la posizione play off”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...