L’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” prepara la stagione turistica 2019 con fiere, workshop, promozione ed innovazione tecnologic

SAN BENEDETTO – L’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” prepara la stagione turistica 2019 con fiere, workshop promozionali: Febbraio BIT Milano – Tourism&Outdoor Parma – F.RE.E Monaco Germania – Liberamente Ferrara – Marzo Italia Vacanze Novegro MI – Outdoor Expo Bologna – TirolFerienMesse Innsbruck Austria – Aprile Tempo Libero Bolzano – Ottobre I Viaggiatori Lugano (altre fiere sono in fase di valutazione…).

Nelle fiere e workshop verranno distribuiti anche i nuovi cataloghi di San Benedetto realizzati dall’Amministrazione Comunale. “Fiere e workshop – dichiara Andrea Perugini, direttore dell’ Associazione Albergatori Riviera delle Palmedove l’associazione da 50 anni promuove la Riviera delle Palme in Italia e all’estero. Le fiere hanno cambiato struttura ma rimangono ancora una buona vetrina promozionale“.

Da diversi anni la promozione viaggia sempre più in rete, tramite portali web e social, dove anche per la stagione 2019 le strategie ed azioni promozionali pubblicitarie saranno importanti e mirate.

L’Associazione Albergatori “Riviera delle Palme” investe sulle recensioni certificate: sottoscritta una convenzione con Tboxchain, sistema nato per generare fiducia e assicurare la giusta reputazione, dicendo stop alle “false recensioni”. Le strutture associate saranno dotate della Tbox, avveniristica “scatola tecnologica” che assicura l’effettiva presenza del cliente nella struttura recensita e certificando i dati attraverso la tecnologia blockchain. 

Quanto è importante, oggi, poter contare su una reputazione reale, lo testimonia un dato: l’85% degli acquirenti si fida delle recensioni online come se si trattasse di raccomandazioni personali. Ma chi legge la recensione può davvero sempre fidarsi dei giudizi presenti in rete? Su molte piattaforme, anche quelle più note, scrivere una falsa recensione è purtroppo molto facile, aggirando i sistemi di identificazione o truccando le coordinate gps per simulare di essere stati nei luoghi recensiti.

Con Tboxchain tutto questo non avverrà più, grazie ad una piccola scatola di design, che al suo interno contiene una sofisticata tecnologia in grado di attivarsi al contatto con lo smartphone del cliente della struttura ricettiva. Durante l’interazione tra smartphone e la Tbox, la piattaforma verifica la posizione geografica e la confronta con l’impronta digitale generata nel momento della prima installazione della scatola, rilasciando un codice crittografico, che convalida sia la prova di presenza, che quella di identità (legata allo smartphone).

Da quel momento si potrà scrivere gratuitamente la recensione, che sarà visibile su Google Maps, sull’app di Tboxchain e sul sito web dell’hotel. Il sistema premierà le recensioni assegnando reputazione sia al cliente che all’operatore della struttura ricettiva. Questi dati attraverso la tecnologia blockchain, saranno condivisi e immutabili.

Il sistema è win win: i clienti, che tramite app hanno la possibilità di ricercare agevolmente strutture e servizi, assicurano recensioni corrette e certificate, mentre gli operatori turistici possono concentrarsi sulla qualità del servizio offerto, godendo del prestigio di essere in un network tecnologicamente innovativo avanzato e garantito.

“Credo che uno strumento come Tbox possa aiutare gli ospiti a riconoscere le vere recensioni e che possa aiutare a fare chiarezza – dichiara il presidente Gaetano De Panicis- come associazione vogliamo essere tester di questa nuova soluzione tecnologica”. 

La rete e la digitalizzazione saranno sempre più strumenti a vantaggio del turismo – aggiunge Giulio Brandimarti, direttore marketing Associazione Albergatori Riviera delle Palme – Investiamo in azioni di promozione ADV nel web ed abbiamo fortemente voluto intraprendere questa innovativa e tecnologica strada con TBOX, per fornire agli ospiti delle strutture associate uno strumento rivoluzionario in grado di garantire la veridicità della recensione e crediamo darà maggiore trasparenza al turista”.

Il sistema TBOX ha già convinto grandi player italiani e internazionali della ricettività a sottoscrivere analoghi accordi. A fine marzo partirà la fase di sperimentazione nelle strutture sambenedettesi in vista dell’apertura della stagione turistica 2019.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...