Concorso di Poesia

Le interviste del dopo gara / Franco Fedeli: “Non capisco l’ingresso di Latorre”. Sanderra: “Un nostro errore ci ha penalizzato”. Bacinovic: “Sono molto arrabbiato”

TERAMO – Questi i commenti del dopo gara raccolti nella sala stampa del Bonolis di Teramo.

Franco Fedeli (presidente Samb): “Non credo che ci siamo accontentati del pareggio, anche avevamo indietreggiato troppo. Prendere gol ad un minuto dalla fine è il bello del calcio, ma per noi è stato veramente brutto. Ora vediamo domani cosa faranno le altre e poi bisognerà battere il Lumezzane. Il Teramo ha avuto un atteggiamento diverso dal nostro. Voleva conquistare punti per la salvezza e ha messo in campo corpo ed anima. Il primo gol abruzzese è venuto da un nostro errore. Poi siamo riusciti a recuperare chiudendoci cosi però troppo. Non capisco il significato della sostituzione ad un minuto dalla fine, soprattutto quando si tratta di un attaccante. Purtroppo fuori casa siamo abituati a questo tipo di prestazioni. Qualche volta ci è andata bene, oggi no. Spero che questi tre punti servano al Teramo per salvarsi”.

Stefano Sanderra (allenatore Samb): “Il gol vittoria del Teramo è arrivato da un nostro errore. Abbiamo attaccato male un pallone che non era neppure alto. Peccato, perché la gara è stata sostanzialmente equilibrata. Anche nel primo tempo abbiamo regalato il vantaggio agli abruzzesi. Ci è mancato solo il guizzo negli ultimi trenta metri. Dovevamo essere più attenti. Ho inserito Bernardo per Sorrentino perché cui serviva un punto di riferimento in avanti. Nel primo tempo è sembrato che non avessimo approcciato bene la gara ed invece non è stato così perché abbiamo tenuto bene il pallone con le due squadre che aveva i calciatori sotto la linea della palla. Poi abbiamo subito il gol su un nostro errore in uscita. Nella ripresa inoltre al pari abbiamo tenuto bene il campo, purtroppo c’è stata la disattenzione finale. Va bene il lavoro difensivo ma bisognava fare qualcosa in più in attacco. Ora dobbiamo subito rialzarci e battere mercoledì il Lumezzane”.

Daniele Mori (difensore Samb):”Il gol nel finale ci fa girare tanto le scatole (l’espressione usata dal difensore rossoblù è stata più colorita, ndr). Non si può prendere una rete così. Tutti abbiamo sbagliato. Ci tenevamo a portare a casa un risultato positivo soprattutto per i nostri tifosi. Nel primo tempo abbiamo preso gol su un nostro errore, nella ripresa, invece, siamo stati più aggressivi e nonostante il pareggio di Bacinovic, avevamo creato altre occasioni da rete. Se c’è la possibilità di giocare  di più nella meta campo avversaria, bisogna farlo. Non abbiamo ripetuto la prestazione con la Reggiana. Domenica scorsa sembrava che avevamo battuto il Real Madrid e che noi eravamo il Barcellona. Si deve restare umili ed analizzare i problemi senza pensare a chi ci sopravanza in classifica”.

Armin Bacinovic (centrocampista Samb): “Sono molto arrabbiato. Avrei preferito tornare a casa con un risultato positivo piuttosto che fare gol. Questo è il calcio ed ora guardiamo al Lumezzane. Nel primo tempo abbiamo giocato male, praticamente non siamo scesi in campo. Nella ripresa abbiamo giocato meglio e dopo il mio gol ci siamo proposti in avanti. Poi il gol del Teramo ci fa tornare a casa estremamente arrabbiati”.

Guido Ugolotti (allenatore Teramo): “Mi ha fatto molto piacere vincere la partita con un calcio da fermo. Vuole dire che i ragazzi stanno assimilando il lavoro che svolgono settimanalmente. I problemi, comunque ci sono. E’ un’annata complicata con tre cambi di allenatore. Ma la squadra ha ritrovato lo spirito giusto. A San Benedetto ho trascorso due anni bellissimi, un’esperienza che tutti i tecnici di Lega Pro dovrebbero provare e cioè allenare la Samb. Sono convinto che se la società avesse confermato la squadra dell’anno precedente saremmo andati in serie B”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento