Le Pro Loco si mobilitano per i territori colpiti dall’alluvione

PESARO – A poco meno di un mese dall’alluvione che ha devastato le Marche, il presidente nazionale dell’Unpli, Antonino La Spina è arrivato sabato scorso a Cantiano con altre due tappe nel nostro territorio, Frontone e Serra Sant’Abbondio. Accompagnato dal presidente Unpli Marche, Marco Silla, dal Consigliere Nazionale Unpli Marche Pierpaolo Diotalevi e dal presidente Unpli Pesaro e Urbino, Damiano Bartocetti, La Spina è stato accolto dai sindaci Alessandro PicciniDaniele Tagnani e Ludovico Caverni, e dai presidenti delle rispettive Pro Loco Simone PerioliLuana Sciamanna e Enrico Tontini.

Portavoce della tragedia, hanno raccontato al presidente La Spina i giorni difficili che stanno attraversando ma anche storie incredibili di persone vive per miracolo, di quanto sia stato infaticabile il lavoro dei volontari all’indomani dall’emergenza, il desiderio di ripartire ma anche il timore che si spengano i riflettori in un momento in cui è fondamentale rispristinare il tessuto socio economico distrutto. “Fare impresa – hanno condiviso gli amministratori locali – nei territori decentrati è già difficile, se ci si aggiunge una simile tragedia, è difficilissimo”. Alla visita del presidente Unpli nei territori colpiti dall’alluvione erano presenti anche Antonio Baldelli, neo eletto al Parlamento e Agnese Trufelli vice direttore Confcommercio Marche Nord.

Anche questa volta il Comitato provinciale delle Pro Loco di Pesaro e Urbino si è attivato sin da subito e in stretto contatto con la Pro Loco di Cantiano, tra le più attive della nostra provincia, ha condiviso l’opportunità di concentrare le forze e le donazioni per la ripresa delle attività economiche e la rinascita del borgo, sia nelle attività delle Pro Loco sia negli esercizi commerciali.

‘Le Pro Loco di Pesaro e Urbino unite per Cantiano’: è la campagna fondi lanciata dall’UNPLI Comitato della provincia di Pesaro e Urbino per raccogliere donazioni con l’obiettivo di sostenere le numerose imprese economiche danneggiate dalla devastante alluvione dello scorso 15 settembre, che ha travolto case, strade e imprese. “Unendo le forze dell’associazionismo e delle attività commerciali possiamo sostenere concretamente i borghi nella loro rinascita, per non far morire i centri storici ricchi di storia, che hanno bisogno di tornare a vivere”.

Il Fondo, come precisa il Comitato Unpli, consente a tutti, volontari, privati cittadini, società e istituzioni di contribuire agli sforzi in atto a livello regionale e nazionale per sostenere concretamente le zone colpite dall’alluvione. Le donazioni  serviranno ad aiutare economicamente ciò che è andato distrutto, in particolare a riattivare il tessuto economico, le attività commerciali e le imprese. Il mondo delle Pro Loco conferma la propria vocazione a sostegno delle comunità anche con una raccolta fondi avviata dall’Unpli in collaborazione con Unpli Proloco Marche per sostenere le Pro Loco marchigiane gravemente danneggiate dall’alluvione.

Per fare una donazione le coordinate bancarie sono:

BANCA BCC DI PESARO – FILIALE S. MARIA ARZILLA
Intestato a:
COMITATO  PROVINCIALE  UNPLI
P.ZZA GARIBALDI, 1 – CARTOCETO  (PU)
IBAN:  IT 48 M 08826 1330 5000 000 108984

CausaleDonazione liberale per Cantiano per la ripartenza delle attività economiche – emergenza alluvione 2022.

Tutti gli aggiornamenti in merito alla Raccolta Fondi saranno pubblicati sul sito: prolocopesarourbino.it

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...