Concorso di Poesia

L’Icubed Pedaso batte Valdiceppo e centra la quinta vittoria di fila

Pedaso - Icubed, intervista al coach Camarri

Quinta vittoria consecutiva per l’Icubed Pedaso, che regola anche Valdiceppo e continua così il suo momento positivo. E’ stata però un’autentica sofferenza per i ragazzi di coach Camarri, trascinati dalla giovane formazione ospite, sempre molto fisica e atleticamente valida, in una lotta senza quartiere che, per quanto certamente non indimenticabile dal punto di vista dell’estetica e della tecnica, è stata invece estremamente coinvolgente da quello agonistico, con il pubblico che negli ultimi minuti è sembrato metaforicamente scendere in trincea con la sua squadra per aiutarla a portare a casa la vittoria.

E la vittoria è arrivata perché questa Icubed, pur con un misero 27% dal campo, ha dimostrato di possedere anch’essa il vecchio DNA delle ultime edizioni della Pallacanestro Pedaso, quel DNA caratterizzato da una grinta e da una tenacia che ha sempre permesso alle formazioni di Camarri di non indietreggiare, ma anzi di esaltarsi, quando al posto del fioretto bisogna usare la clava.
E allora, per sopperire alle percentuali di tiro deficitarie, Pedaso ha dovuto sbarrare la via del canestro alla squadra umbra, tenuta alla miseria di 16 punti nell’intero secondo tempo e costretta, nell’arco di tutta la partita, ad affidarsi al talento dei propri solisti più dotati piuttosto che a
soluzioni collettive, come testimoniato dai soli 5 assist fatti registrare dagli umbri nei 40 minuti; se
nel primo tempo i conti per gli uomini di Fabrizi sono tornati ugualmente, alla lunga la difesa dei
padroni di casa è riuscita ad avere la meglio.

Cronaca: Coach Camarri, che per questa sfida deve fare a meno di Meconi, parte con Carletti,Domesi, Monticelli, Di Angilla e Conti. Dall’altra parte, invece, il quintetto di Valdiceppo è composto da Casuscelli, Meccoli, Orlandi, Patani e Serino.

L’avvio di partita dei padroni di casa è positivo, nonostante un’incredibile tripla quasi da metà
di Casuscelli allo scadere dei 24 secondi di una delle prime azioni del match. Le cose migliori in questo inizio l’Icubed le produce quando riesce ad alzare i ritmi, come ben esemplificato da un appoggio in contropiede di Di Angilla, imbeccato da un’immediata apertura a tutto campo di Monticelli dopo un rimbalzo, e da una tripla in transizione di Domesi, ben servito da Carletti. La bomba del capitano pedasino vale il 9­5 e il primo timeout della partita, chiamato da Fabrizi.

Il match è equilibrato, ma il gioco fisico degli ospiti è spesso punito dagli arbitri; a farne la spese più degli altri è Serino, che commette la sua terza penalità dopo nemmeno sette minuti di gioco ed è quindi costretto a rimanere in panchina per tutto il resto del primo tempo. Pedaso allora approfitta del bonus raggiunto prematuramente dagli ospiti per costruire prevalentemente dalla lunetta un parziale che la porta anche al +7 sul 18­11 siglato da Ferroni, ma Valdiceppo rimane attaccata ai padroni di casa grazie ad una tripla a testa di Anastasi e Meccoli, che valgono il ­3 umbro al primo mini intervallo (20­17).

Il secondo periodo è il migliore per gli ospiti. Le iniziative individuali dei ragazzi di Fabrizi mettono in difficoltà la difesa dell’Icubed, che fa il possibile ma deve spesso arrendersi al talento che diversi giocatori umbri dimostrano in varie circostanze. Fabrizi riceve a turno canestri importanti da molti dei suoi, in particolare da un Casuscelli davvero ispirato, e il finale di quarto è tutto appannaggio di Valdiceppo, che però, nonostante il +6 dell’intervallo (31­37), ha di che preoccuparsi per una situazione falli sempre più pesante, con Meccoli e Patani che raggiungono Serino a quota 3.

In apertura di terzo periodo, Fabrizi reinserisce lo stesso Serino dopo la lunghissima pausa forzata in panchina, ma in nemmeno un minuto sia lui che Meccoli commettono il proprio quarto fallo e sono quindi costretti nuovamente ad uscire. L’Icubed, allora, stringe ulteriormente le maglie della propria difesa, tiene gli ospiti senza punti per più di sei minuti e piazza un parziale di 11­0 che capovolge l’inerzia dell’incontro. Per uscire da questo momento di difficoltà, Fabrizi decide di rischiare e di rimettere in campo Meccoli e Serino, oltre a Patani che nel frattempo aveva anch’esso commesso il proprio quarto fallo. Per proteggere i propri giocatori, poi, l’allenatore umbro sceglie di passare a zona e le sue mosse pagano i dividendi sperati, dal momento che Pedaso segna un solo punto negli ultimi quattro minuti del quarto e Serino, con sette punti consecutivi, è l’assoluto protagonista di un contro parziale di 9­1 che ridà il vantaggio agli ospiti entrando nell’ultimo periodo (43­46).

L’ultimo quarto diventa allora una battaglia senza esclusione di colpi. Pedaso si riporta avanti sul 47­46 con un bell’arresto e tiro di Monticelli, ma entrambe le formazioni fanno incredibilmente fatica a mettere punti a tabellone. Il momento decisivo si registra a metà della frazione, quando Cernivani realizza due triple consecutive contro la zona degli ospiti, regalando così il +6 ai suoi.

Gli umbri avrebbero tutto il tempo per recuperare ma, dopo una tripla di Casuscelli per il ­3 a 3:30 dalla fine, nessuno segna più per i successivi tre minuti e Valdiceppo deve quindi ricorrere al fallo sistematico nel finale. Pedaso non è impeccabile nella gestione dei liberi seguenti, ma la quarta tripla della serata di Casuscelli giunge comunque troppo tardi per rimettere in discussione l’esito della sfida.

E’ quindi arrivata la quinta vittoria consecutiva per l’Icubed, la sesta nelle prime sette gare del 2015. I ragazzi di Camarri hanno dunque sfruttato alla perfezione questa parte di calendario in cui, a parte Campli, hanno sfidato e battuto tutte le sei squadre che attualmente li seguono in classifica.

Ora Pedaso è attesa da un finale di campionato tutto in salita, a cominciare dalla trasferta di domenica prossima a Falconara; sarà la prima di una serie di partite tutte molto difficili in cui l’Icubed cercherà però di piazzare qualche impresa che rappresenterebbe la ciliegina sulla torta di questa comunque ottima e per tanti motivi indimenticabile stagione.

Pedaso: Domesi 11, Ferroni 2, Di Angilla 8, Stampatori ne, Monticelli 11, Cernivani 6, Conti 15, Belleggia, Carletti 3, Perini, All. Camarri

Valdiceppo: Casuscelli 16, Domenis 2, Anastasi 8, Mariucci, Orlandi 2, Patani 4, Meccoli 10,Serino 11, Pozzobon, Giovagnoli, All. Fabrizi

Parziali: 20­17; 31­37; 43­46; 56­53

Arbitri: Bertuccioli e Abbassi

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento