Lo scrittore sambenedettese Fabio Bacà prescelto per la cinquina finalista del Premio Campiello 2022

SAN BENEDETTO – Sono stati selezionarti la mattina di venerdì 27 maggio a Padova i cinque libri finalisti della sessantesima edizione del Premio Campiello. La Giuria dei letterati, presieduta da Walter Veltroni, ha selezionato tra le cinque opere «Nova» di Fabio Bacà (Adelphi).

Lo scrittore sambenedettese è già nel novero della dozzina dei finalisti del Premio Strega, per cui, raggiungendo l’ulteriore traguardo di poter competere per l’assegnazione finale del Premio Campiello, si conferma come autore di assoluto rilievo nel panorama della letteratura nazionale.

La sua opera “Nova”, così come il romanzo d’esordio “Benevolenza cosmica” (Adelphi), ha ricevuto unanimi apprezzamenti da parte della critica letteraria ed eccellenti riscontri di vendite.

Fabio Bacà è stato ospite dell’Associazione Culturale “I Luoghi della Scrittura” di San Benedetto del Tronto nell’apposito padiglione riservato alla Regione Marche nel corso della recente XXXIV edizione del Salone Internazionale del Libro, in un incontro nel corso del quale ha dialogato con Silvio Venieri e sono intervenuti il presidente dell’Associazione Domenico Minuto e l’assessore alla Cultura della Regione Marche Giorgia Latini.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...