Lotta al traffico di stupefacenti della Guardia di Finanza di Fermo, i risultati di maggio

FERMO – Nel corso del mese di maggio, con l’approssimarsi della stagione estiva, la Guardia di Finanza di Fermo ha intensificato l’azione di prevenzione e contrasto all’illecito traffico di sostanze stupefacenti, effettuando serrati controlli in diverse aree cittadine, soprattutto nelle zone considerate a maggior rischio, come ad esempio la stazione ferroviaria, altri scali del trasporto pubblico, strutture ricettive e luoghi di aggregazione.

Due sono le unità cinofile in forza alle Fiamme Gialle fermane, composte ognuna da un militare e da un cane antidroga specificamente addestrati al rinvenimento delle diverse sostanze stupefacenti. Grazie all’infallibile fiuto di Fancy e Grant, due esemplari di pastore tedesco, una femmina e un maschio entrambi di 3 anni, sono state sequestrate marijuana, eroina, hashish, metadone e spinelli già confezionati e destinati allo spaccio o al diretto consumo spesso di persone di giovane età.

Nel corso di 70 interventi svolti dall’inizio dell’anno è stato sequestrato mezzo chilo di droghe di varia natura, 51 soggetti sono stati segnalati per uso di stupefacenti e 6 spacciatori denunciati, di cui due in stato di arresto.

Inoltre, nel corso di un intervento, svolto unitamente ad unità della Polizia di Stato, un soggetto di nazionalità algerina è stato denunciato a piede libero per spaccio di sostanze stupefacenti (eroina e metadone) e per soggiorno illegale all’interno dello Stato in quanto in possesso di permesso di soggiorno scaduto e inottemperante ad un decreto di espulsione.

Costante e quotidiano è l’impegno delle Fiamme Gialle fermane nell’attività di contrasto al traffico di sostanze illecite e dannose per la salute, a salvaguardia delle giovani generazioni, e non solo, svolta in stretta sinergia anche con le altre Forze di Polizia presenti sul territorio.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...