Lotta alle povertà educative, iniziative di Save the children a San Benedetto. Raccolta di firme per asili nido e mense gratuiti

SAN BENEDETTO – Sono state presentate le iniziative in programma a San Benedetto per la campagna nazionale “ITALIA” di Save the children per combattere le povertà educative, in collaborazione con gli assessorati alle politiche sociali e alla cultura del comune rivierasco che ha dato il patrocinio alla manifestazione. Già ieri si è svolta con una partita di calcetto al campetto Fiore, organizzata dall’associazione sportiva San Giuseppe, ma si entrerà nel vivo nel prossimo fine settimana.

Sabato 8 aprile ecco Nati per la musica in collaborazione con l’ Istituto musicale Vivaldi e Nati per Leggere presso la biblioteca comunale Lesca. Per tutta la settimana  presso l’ Istituto Alberghiero Buscemi saranno proposte attività con gli studenti del biennio sulla Convenzione dei diritti dei minori in particolare sugli articoli inerenti all’ ascolto e alla libertà di manifestare il proprio pensiero in funzione del progettare una scuola ideale e spazi per il tempo libero. Domenica 9 aprile, dalle 18 alle 20, presso la Libreria Mondadori, verrà presentato l’ Atlante dei Minori a rischio in Italia.

“Un milione e trecentomila bambini –afferma Anna Rosa Cianci di Save the Children- vivono in stato di povertà educativa. Questo perché le scuole sono poco adeguate e molti servizi sono a pagamento e molti non possono permetterselo. Ecco, quindi, che il manifesto della campagna di sensibilizzazione che stiamo portando avanti è esemplificativo di questo fatto. Tanti aereoplanini che testimoniano ill fatto che tutti i bambini sono pronti a partire verso il futuro per realizzare i loro sogni. Ma ci sono quelli che riescono a prendere l’aereo e quelli che restano a terra. Oltre un milione di voli cancellati solo in Italia. Attese deluse, promesse non mantenute energie sprecate. Facciamo in modo che tutti possano volare e che nessuno resti a terra”.

Save the children, inoltre, ha iniziato la raccolta di firme per la petizione che ha come oggetto la gratuità di asili nido e mense scolastiche. “Il nostro obiettivo –è sempre Anna Rosa Cianci che parla- è quello di raggiungere le 50mila firme, le stesse necessarie per una richiesta popolare di legge. Stiamo parlando di servizi pubblici essenziali e fondamentali.  Le vogliamo portare al presidente del consiglio Paolo Gentiloni e ai presidenti di Camera e Senato Laura Boldrini e Pietro Grasso. Inoltre siamo i promotori anche di una legge per i diritti dei minori non accompagnati”.

“Come Istituto Musicale Vivaldi –dice la prof.ssa Emanuela Marcattili– diamo la possibilità due volte al mese e a due fasce di età di partecipare gratuitamente alle nostre iniziative educative. Nati per la Musica, grazie al supporto dell’ assessorati ai servizi sociali e alla cultura è entrato negli asili comunali”.

“Come amministrazione comunale –è l’ assessore ai servizi sociali Emanuela Carboni che parla- siamo sempre vicini a queste manifestazioni. Sono tante, anche nella nostra città, le persone in difficoltà. Come assessore sono infatti a contatto con delle situazioni problematiche. E quindi è fondamentale aiutare queste famiglie in sinergia con le associazioni di volontariato perché tutti devono avere le stesse possibilità”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento