Lucio Dalla. Immagini racconti di una vita profonda come il mare di Massimo Poggini al Circolo Nautico Sambenedettese


SAN BENEDETTO – “Lucio Dalla. Immagini racconti di una vita profonda come il mare“. Questo il libro di Massimo Poggini che verrà presentato domani sera 21 luglio alle ore 21.30 presso il Circolo Nautico Sambenedettese in occasione della rassegna Incontri con l’Autore 2022. Dialoga con l’autore Sabrina Galli.

Massimo Poggini, nato a San Giustino (PG) nel 1955, è un giornalista musicale di razza. Ha lavorato per ventotto anni nella redazione di “Max”. Per Rizzoli, ha pubblicato Vasco. Una vita spericolata (2008), Liga. La biografia (2009), Pooh. I nostri anni senza fiato (2009) e, con Maurizio Solieri, Questa sera rock ’n’ roll (2010).

Il libro. “Io sono incoerente. Mi piace moltissimo esserlo e mi piacciono le persone che lo sono. Vivo nell’attesa quotidiana di cambiamenti. L’incontro di domani, se ci sarà, la scoperta di un posto nuovo, l’incerto di un’ora prossima: questo è il mio mondo” (Lucio Dalla).

In occasione dei dieci anni dalla morte del grande artista, autore di pagine indimenticabili della storia della musica italiana, questo libro illustrato racconta come una favola la vita di Lucio Dalla, attraverso molte delle sue più curiose e interessanti testimonianze e una moltitudine di fotografie, che ne ripercorrono l’avventura musicale e privata. Dall’infanzia al rapporto con mamma Iole, dai primi approcci con il palco alla passione per il jazz, dagli albori di una carriera non proprio spumeggiante ai primi Sanremo, via via verso gli anni Sessanta e Settanta e gli incontri cruciali con alcuni tra i suoi amici e collaboratori più fidati, dalla grande passione per il mare, Napoli e Bologna alla sua profonda spiritualità, intrecciata a un animo farsesco e giocherellone.

Massimo Poggini, giornalista musicale di lungo corso, ci regala l’affresco di un Dalla geniale come pochi, eccentrico e sorprendente, senza dimenticare le sue canzoni immortali, delle quali ci svela i retroscena creativi e i significati più celati. Autrice della prefazione è Silvana Casato Mondella, che per trentacinque anni è stata ufficio stampa, e amica intima, dell’artista bolognese.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...