Macerata, alla XXXIV RACI attenzione puntata sulla Mostra nazionale dei bovini di razza marchigiana

MACERATA – Programma intenso quello di domani, domenica 13 maggio, per la 34^ RACI in pieno svolgimento al centro Fiere di Villa Potenza, vetrina di valenza nazionale con i settori dell’agroalimentare, della filiera corta agricola, dell’agricoltura biologica, della zootecnia della ,promozione turistica del territorio e della meccanizzazione agricola, organizzata dal Comune di Macerata con l’alto patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Politiche agricole Alimentari e Forestali e il sostegno della Regione Marche, della Provincia di Macerata e ancora Banca Macerata, Giesse Giemme, Oro della Terra, Nuova Veterinaria, Paimar, Vivai Serafini Maurizio e numerosi altri partner tecnici e scientifici.

Mostra nazionale dei bovini di razza marchigiana iscritti al Libro genealogico nazionale

L’attenzione è tutta puntata sulla Mostra nazionale dei bovini di razza marchigiana iscritti al Libro genealogico nazionale. Tra le più famose razze da carne del mondo, la marchigiana conta 2.167 allevamenti per un totale di 52.700 capi. La mostra, organizzata dall’Associazione Nazionale Allevatori Bovini italiani da Carne (ANABIC) in collaborazione con il Comune di Macerata ha accolto quest’anno 170 riproduttori provenienti dalle migliori aziende dislocate nelle province di Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Perugia, e Pescara.

L’evento espositivo è iniziato nella mattinata di venerdì 11 maggio con la consueta gara di giudizio riservata agli studenti degli Istituti Tecnici Agrari. I lavori di ring sono proseguiti nel pomeriggio con il giudizio della Mostra Nazionale, che si protrarrà per tutta la giornata di oggi  sabato 12 maggio e si concluderà nella giornata di domenica 13 maggio con le finali per la proclamazione dei Campioni Assoluti e i concorsi collaterali. Accanto alla Marchigiana, protagonista tradizionale della RACI, presente in fiera anche una rappresentanza della razza Romagnola proveniente dalla provincia di Ravenna e Forlì – Cesena.

Domani, infatti, a partire dalle 10, si terrà l’asta di manze marchigiane, scelte tra le migliori classificate delle categorie più giovani; il Comune di Macerata, per l’occasione, metterà a disposizione un contributo d’acquisto di  500 euro a manza. La domenica pomeriggio, come di consueto, sarà dedicata alla parata finale dei primi classificati e alla proclamazione dei Campioni Assoluti della manifestazione. Verranno inoltre assegnati i trofei “Lucio Migni”, “Miglior Progenie di Madre”, “Top Sires” e “Valtiero Sangiorgi”, oltre a quello riservato al “Miglior gruppo di allevamento”. Il nutrito programma pomeridiano sul ring della Marchigiana si concluderà con le tradizionali gare riservate ai conduttori delle sezioni junior e senior.

 Domenica 13 maggio – Pillole di programma

 Incontri e degustazioni

Tante altre le iniziative in programma al cento Fiere tra cui alle 13, nell’Area dei Gusti, per la serie “Food and land, la cucina del cuore” di scena le farine alternative sulla tavola marchigiana con i “I vincisgrassi con farina di farro e gnocchetti con farina integrale al ragù di papera, asparagi e vincotto (Azienda Mulino Bravi), dalle 18 la Maggiola con fave, guanciale e grattoni e cubettata d’oca su erbe di campo e cialda croccante, tutto a cura dell’Istituto alberghiero Varnelli di Cingoli.

Alle 17 nell’area dedicata alla filiera corta degustazione di Verdicchio di Matelica doc in collaborazione con Sommelier AIS Francesco Tombesi (prenotazione obbligatoria in segreteria o allo stand Coldiretti). Sempre alle 17, nell’Area istituzionale, “Contadini e vergare 4.0”, un incontro su social media e agricoltura a cura di Luca Tombesi di Identità contadine dove si parlerà su come usare i nuovi network per la promozione delle eccellenze agricole, strategie, punti di forza e case history.

Alle 18.30 incontro a cura di Confagricoltura e Copagri sul fenomeno della canapa e le opportunità per la filiera agricola mentre alle 19 ci sarà una degustazione guidata sui formaggi in collaborazione con il delegato Onaf Luca Tombesi (Arena campagna Amica – prenotazione obbligatoria in segreteria o allo stand Coldiretti).

Intrattenimento

Nella giornata di domenica in arena proseguiranno le iniziative dedicate ai cavalli curate da Laura Sisalli. Alle 16 in programma una dimostrazione di Doma Vaquera, una disciplina nata in Andalusia in funzione del lavoro con il cavallo per il controllo dei tori allo stato brado, in Spagna conosciuto come Ganado Bravo. Finalità principale quella di mettere il cavallo in uno stato di equilibrio, obbedienza e agilità  così da essere pronto nelle condizioni più impreviste  del lavoro “al campo” in campagna che sempre sorprende con le inclemenze del tempo, le asperità del terreno, gli animali selvatici e il bestiame brado.

Una grande tradizione che oggi è diventata anche una Disciplina Equestre ufficialmente riconosciuta in Italia dalla Fitetrec-Ante. Alle 16 spettacolo equestre. Alle 14 e alle 20 balli country con i Wild Angels. Inoltre sempre attivo il Villaggio dei bambini con i suoi pony e gli asinelli è una serie di attività, organizzate in moduli, come la vista guidata alla scuderia, pulizia e igiene del pony, battesimo della sella e percorso di mountain trail.

Tutti i giorni della RACI, dalle 11.30 alle 15.30 aperto Ristoraci il servizio di ristorazione a cura della Pro Loco di Villa Potenza. Info: raci.comune.macerata.it , www.comune.macerata.it, Facebook Rassegna Agricola Centro Marche Provincia di Macerata.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...