Macerata, con l’estate tornano gli appuntamenti della Bibliovaligia delle storie

MACERATA – Con l’arrivo dell’estate torna “Viaggia con la bibliovaligia delle storie!” di Nati per Leggere (NpL)  in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Macerata e la Biblioteca Mozzi-Borgetti.

L’iniziativa propone bei momenti all’aria aperta con bambini, genitori, nonni e i volontari Npl per tante letture condivise di libri di qualità.

Gli incontri di lettura si svolgono tutti i mercoledì dalle 17,30 alle 19, dal 9 giugno al 4 agosto, in diverse aree verdi della città. Le famiglie e i bambini al termine degli incontri della Bibliovaligia delle storie potranno poi portare a casa in prestito i loro libri preferiti.

La prima uscita è per domani, mercoledì 9 giugno, in piazza Vittorio Veneto seguiranno poi gli appuntamenti del 16 giugno ai giardini pubblici di Sforzacosta, il 30 giugno al parco di Fontescodella insieme al punto NPL Il Girasole/Centro Arcobaleno dell’associazione Piombini Sensini, il 7 luglio ai giardini pubblici di Villa Potenza, il 14 luglio a quelli di Collevario, il 21 luglio a Piediripa il 28 alle Vergini e il 4 agosto ai Giardini Diaz grande festa finale insieme a Nati per leggere e Nati per la Musica.

Appuntamento d’eccezione il 23 giugno con “Io annuso” promosso in collaborazione con l’Unione ciechi e ipovedenti delle Marche che abbraccia il progetto ‘Nati per Leggere’ e che insieme ai presìdi NpL locali e regionali lo trasforma in una esperienza sensoriale per i bambini con disabilità visiva che vivono sul territorio.

Sette gli appuntamenti in programma nei capoluoghi di provincia marchigiani, a partire dal 10 giugno e per tutto il mese, che daranno vita a una prima rete di incontri dal titolo “Storie in tutti i sensi”. Gli eventi sono promossi nell’ambito del progetto “Occhio alla rete”, finanziato dalla Regione Marche con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Nati per Leggere è un programma nazionale finalizzato a favorire la lettura ad alta voce ai bambini fin dalla nascita.  Leggere con una certa continuità ai più piccoli anche libri sonori che favoriscono attività e familiarità con i suoni e gli strumenti, infatti, ha una positiva influenza sullo sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...