Macerata: Consiglio Comunale, approvato un ordine del giorno per evitare l’insediamento di un nuovo centro commerciale a Piediripa

MACERATA – Nella due giorni di lavoro, il 9 e 10 luglio, il Consiglio comunale ha approvato alcuni dei punti iscritti  all’ordine del giorno. La prima delibera relativa alla variazione di assestamento generale al bilancio 2018 e alla verifica degli equilibri generali di bilancio del Comune di Macerata e dell’ Istituzione Macerata Cultura è passata infatti con 13 voti favorevoli (Bisio, Contigiani, Del Gobbo, Micozzi, Ottaviani, Rogante, Scoccianti, Tiburzi del Pd, Foglia e Tacconi dellUdc, Valentini di A Sinistra per Macerata bene comune, Menchi e Pantanetti  de La Città di Tutti) e 7 voti contrari (Sacchi  di Forza Italia,  Luciani  di Idea Macerata Marche 2020, Mosca di Città Viva, Boccia, Cherubini e Messi del Movimento 5 Stelle e  Menghi del Comitato Anna Menghi).

Approvato anche, con 13 voti favorevoli (Bisio, Contigiani, Del Gobbo, Micozzi, Ottaviani, Rogante, Scoccianti, Tiburzi del Pd, Foglia e Tacconi dellUdc, Valentini di A Sinistra per Macerata bene comune, Menchi e Pantanetti  de La Città di Tutti) e 7 voti contrari (Sacchi  di Forza Italia,  Luciani  di Idea Macerata Marche 2020, Mosca di Città Viva, Boccia, Cherubini e Messi del Movimento 5 Stelle e  Menghi del Comitato Anna Menghi), il rendiconto di gestione  e del bilancio consolidato del 2017 dell’Istituzione Macerata Cultura.

Nulla di fatto invece per l’ordine del giorno  presentato dal Movimento 5 stelle relativo alla riduzione dell’aliquota delle tariffa Tasi sulle abitazioni degli italiani residenti all’estero che è stato respinto con 12 voti contrari (gruppi di maggioranza), 4 voti a favore (Movimento 5 stelle e Comitato Anna Menghi) e 2 astensioni (Micozzi del Pd e Luciani  di Idea Macerata Marche 2020

Via libera del Consiglio comunale invece  per l’ordine del giorno presentato dall’Udc per scongiurare  il pericolo dell’eventuale  chiusura e trasferimento del polo  tecnologico del gruppo Ubi a Piediripa. L’atto è stato infatti approvato con 21 voti favorevoli (Bisio, Contigiani, Del Gobbo, Mandrelli, Micozzi, Rogante, Scoccianti, Tiburzi  del Pd, Foglia e Tacconi dell’Udc, Valentini di A Sinistra per Macerata bene comune, Menchi e Pantanetti de La Città di Tutti, Sacchi di Forza Italia, Luciani di Idea Macerata Marche 2020, Mincio e Mosca di Città Viva,  Boccia, Cherubini e Messi del Movimento 5 Stelle e Menghi del Comitato Anna Menghi.

Si dell’assise comunale, infine, per  l’ordine del giorno, emendato, presentato da Valentini e da altri consiglieri di maggioranza di A Sinistra per Macerata per evitare insediamento del nuovo centro commerciale a Piediripa. L’ordine del giorno ha ricevuto 22 voti a favore (maggioranza e minoranza) e 1 astensione (Renna  di Fratelli d’Italia).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...