Concorso di Poesia

MACERATA – Il Bolshoi parla italiano con Giovanni Fabiani e Sferisterio

Il Bolshoi parlerà italiano dal 14 al 20 giugno grazie ad una masterclass sulla dizione e sullo stile nelle opere italiane che sarà tenuta dal direttore artistico del Macerata Opera Festival Francesco Micheli e dal Maestro Nicola Giuliani.

Il teatro russo ospiterà l’iniziativa, promossa da Sferisterio e Giovanni Fabiani, che permetterà a tredici giovani talenti dello “Young Artists Opera Program” (tre soprano, tre tenori, due baritoni, due bassi e tre pianisti) di perfezionare la conoscenza del repertorio lirico mondiale. Alla chiusura della masterclass, gli allievi partecipanti si esibiranno al Bolshoi.

Al suo quinto anno, lo “Young Artists Opera Program” è stato il trampolino di lancio per numerosi cantanti che ad oggi si sono esibiti nei maggiori teatri mondiali, come il Met di New York, il Colón di Buenos Aires, l’Opéra National de Paris, la Scala di Milano. Per due anni i giovani cantanti e pianisti provenienti dalla Russia e dai paesi dell’ex Unione Sovietica, selezionati sulla base di audizioni, si preparano in diverse discipline, tra cui gli studi di canto e i movimenti scenici. Durante il loro percorso di formazione possono partecipare ad importanti masterclass, come questa organizzata con lo Sferisterio. L’obiettivo è formare una nuova generazione di cantanti russi corrispondenti agli standard mondiali e rafforzare la posizione della scuola russa di canto nel mondo.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura (Icc), con il consolato generale di Mosca, con l’Ambasciata italiana a Mosca e promossa da Giovanni Fabiani in qualità di world sponsor, si inserisce nella serie di attività che il Macerata Opera Festival sta dedicando alla Russia, finanziate dal calzaturificio fermano, per sostenere e divulgare la cultura musicale dell’opera lirica nel mondo.

Tra gli eventi di rilevanza internazionale c’è anche il balletto cinese del National Centre For The Performing Arts di Pechino che va in scena allo Sferisterio domenica 7 giugno. Realizzato dal Macerata Opera Festival, in collaborazione con il Comune di Macerata, l’Istituto Confucio, Unimc e Amat, porta sul palco un evento unico, in esclusiva per il centro Italia: un’opera moderna con 60 ballerini, dedicata a Marco Polo, una prima commissione del NCPA & Song and Dance Ensemble del PLA Political Department. La produzione vanta la presenza di artisti di rilevanza mondiale, tra cui il coreografo Chen Weiya, direttore artistico del China Oriental Performing Arts Group, premiato per la regia della cerimonia di apertura dei 16° Asian Games di Guangzhou, il pluripremiato (“Five – One Project” prize, “Splendor” Award, National Best Stage Art Project, Lotus Cup) drammaturgo Zhao Daming, Zhang Qianyi, tra più influenti compositori cinesi della nuova generazione, e il light designer Sun Nanpu.

Per questa speciale occasione con l’esibizione della più grande compagnia cinese di ballo, i biglietti hanno un prezzo popolare: da 5 a 30 euro con speciali promozioni per gli under30.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento