Macerata: incendio Orim, revoca delle ordinanze di divieto di captazione e utilizzo delle acque sotterranee

MACERATA – Alla luce dei nuovi rapporti della seconda campagna di monitoraggio delle acque sotterranee prelevate dall’Arpam all’interno della perimetrazione della Orim, l’azienda  di Piediripa che si  occupa di rifiuti speciali interessata lo scorso 6 luglio da un incendio, con i quali si dà atto che i  risultati relativi ai metalli e ai composti organici volatili (VOC) non evidenziano concentrazioni tali da precludere l’utilizzo idropotabile e irriguo, il sindaco Romano Carancini ha emesso una nuova ordinanza che revoca, con effetto immediato, i precedenti provvedimenti in materia che stabilivano il divieto di captazione e utilizzo delle acque sotterranee.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...