Macerata: Opera del Buonaccorsi esposta al Metropolitan Museum di New York per la mostra dedicata a Michelangelo

Pagina singola - 4 (mobile, www.tmnotizie.com)

MACERATA – Un’importante opera d’arte della collezione del Palazzo Buonaccorsi  di Macerata vola a New York. Si tratta del corame (cuoio), attribuito a Federico Zuccari, che raffigura Michelangelo nella posa della celebre scultura dedicata a Mosè con strumenti dell`architettura e della scultura ai piedi. Fa parte della collezione dei Musei civici di Macerata e sarà esposto al Metropolitan Museum of Art (MET) di New York in occasione della mostra “Michelangelo Divine Draftsman & Designer”, la più grande mostra dedicata all’artista italiano nella storia del MET.

La mostra aprirà le porte al pubblico dal prossimo 13 novembre fino al 12 febbraio 2018  ed è a cura di Carmen C. Bambach, che ha richiesto la preziosa opera all’Amministrazione di Macerata che ne ha autorizzato il prestito riconoscendo l’enorme valore della mostra in piena sintonia con i progetti di Macerata a Capitale della Cultura 2020 che guardano all’internazionalizzazione e alla relazione con il mondo.

“Siamo orgogliosi -afferma l’assessore alla cultura Stefania Monteverde– di far parte di un progetto culturale di tale rilievo, ci onora poter parlare di Macerata e della sua storia ricca di cultura. I Musei civici di Macerata sono una riserva importante che sempre mettiamo a disposizione dei grandi progetti culturali con la disponibilità al prestito e alla condivisone, convinti che lo spirito generoso dell’arte generi una comunità più civile. Ringrazio la curatrice della mostra. la dott.ssa Bambach che invito a raccontare con la nostra opera anche il nostro territorio che, nonostante le ferite del sisma, guarda al suo patrimonio d’arte come un bene prezioso per lo sviluppo sociale e culturale. La invitiamo a venirci a trovare per conoscere meglio Macerata e tutta la Marca Maceratese”.

Il cuoio, esposto a Palazzo Buonaccorsi, era destinato a celebrare la vita del fratello di Michelangelo, Taddeo, nella casa – studio sul Pincio a Roma insieme ad episodi dell’ascesa di Taddeo dai difficili esordi romani al primo successo e ad altri tre grandi pittori tra cui Taddeo stesso.

Tra le opere ospitate al MET, provenienti da 54 musei ed istituzioni pubbliche e private di Stati Uniti ed Europa, sarà possibile ammirare 150 disegni tra cui la preziosa serie completa dedicata a Tommaso de’ Cavalieri, tre sculture di marmo e Il tormento di Sant’Antonio, considerato il primo dipinto di Buonarroti. Un’occasione unica per il pubblico americano soprattutto perché alcuni dei disegni non sono generalmente esposti.

print

Commenti

commenti

Articoli collegati

In caricamento...