Macerata – Taicang firmato il patto di gemellaggio

MACERATA – Il sindaco Romano Carancini ha siglato il patto di gemellaggio con la città di Taicang nella sala consiliare del palazzo municipale. Una cerimonia rigorosamente a porte chiuse nel rispetto delle norme anticontagio e assolutamente fedele al protocollo istituzionale con la bandiera cinese posta al fianco di quella italiana come se i rappresentanti della città di Taicang fossero presenti alla firma.

Un patto firmato a distanza ai tempi del Covid, con il discorso del sindaco rivolto agli amministratori di Taicang e il saluto del Presidente del Consiglio comunale Luciano Pantanetti. La firma del patto è stata documentata da una ripresa video integrale che sarà inviata alla municipalità di Taicang per dare seguito alla celebrazione dell’atto solenne che legherà da qui in avanti le due città.

Il gemellaggio avallato dal Consiglio comunale nell’ultima seduta è il completamento di un percorso iniziato nel 2016 con la firma del patto di amicizia tra Macerata e Taicang. Da allora tra le due città sono stati avviati scambi commerciali, con la realizzazione di un polo made in Macerata nella città cinese, didattici, professionali, tra le due accademie, di amicizia con i tour che hanno coinvolto 700 persone.

Il patto è stato suggellato nel cinquantenario dall’avvio delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina in un anno segnato dall’emergenza sanitaria che ha legato ancora di più le due comunità. La città di Taicang ha infatti inviato presidi medici e aiuti a Macerata durante la pandemia.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...