Macerata, tutto pronto per l’inizio dell’ anno scolastico 2019-2020

MACERATA -Tutto pronto in città per l’inizio del nuovo anno scolastico. Il suono della campanella lunedì prossimo, 16 settembre, richiamerà sui banchi di scuola 3.792 alunni delle scuole maceratesi dell’infanzia e delle primarie di primo e secondo grado. In particolare sono 907 i piccoli che frequenteranno la scuola materna, 1.729 gli alunni di scuola elementare, 1.156 gli studenti di scuola media inferiore.

“La riapertura delle scuole è un segno di speranza” afferma l’assessore alla Scuola Stefania Monteverde “è l’investimento della società sul futuro. Per questo il sistema pubblico garantisce il diritto allo studio con i servizi per il buon funzionamento. Noi siamo pronti”.

Al via infatti da lunedì tutti i servizi scolastici offerti dal Comune ad iniziare dalle mense, in funzione già dal primo giorno, che servono in tavola prodotti di qualità,  biologici e provenienti dalla filiera corta. Le famiglie avranno tempo fino al 30 ottobre per iscrivere i propri figli alla mensa scolastica  ma il servizio inizia il primo giorno di scuola.

La qualità delle Mense Verdi Bio è uno dei punti di eccellenza tra i servizi scolastici del Comune. E’ infatti riconosciuta anche dalle statistiche nazionali di FoodInsider, l’osservatorio sulle mense scolastiche italiane dove Macerata risulta al 7° posto tra 52 città (seconda nelle Marche) prese in esame per la qualità e la sostenibilità.

Il dato sottolinea l’eccellenza nel settore del biologico, con oltre il 70% di prodotti bio utilizzati a scuola, e per la filiera di prossimità, in particolare per il progetto Pappa fish  che ha insegnato ai bambini, a consumare i prodotti ittici del proprio mare.

I cuochi sono un’altra peculiarità delle mense scolastiche del Comune. Sono in totale 48, tra lavoratori a tempo pieno e part time, tutti dipendenti del Comune con il risultato di garantire un maggior controllo su ciò che entra in cucina e quindi sulla qualità dei pasti. Servono a tavola una media di 1705 pasti al giorno nelle 12 mense del Comune.

Da lunedì pronto anche il servizio di trasporto scolastico. Sono 152 i bambini che usufruiranno dello Scuolabus mentre 172 si avvarranno delle navette gratuite per raggiungere il comprensivo Enrico Fermi (77 alunni) e l’Istituto Pannaggi (50 alunni) dove sono ospitate le classi trasferite dalle scuole colpite dal sisma. Sono inoltre 57 i ragazzi che potranno raggiungere le stesse scuole tramite un abbonamento al trasporto pubblico urbano.

In servizio sin da subito anche i 14 addetti alla vigilanza degli attraversamenti pedonali che si trovano vicino alle scuole primarie e secondarie di primo grado.

“Mense, trasporti, assistenza, sicurezza, progetti” prosegue l’assessore Monteverde “un grande impegno di comunità per i bambini, le bambine, i ragazzi, le ragazze insieme ai lavoratori della scuola, dai cuochi agli insegnanti, perché la sfida educativa coinvolge tutta la città. Buona scuola a tutti noi!”

In vista della riapertura dell’anno scolastico e dell’incremento del flusso di traffico, anche la Polizia locale ha intensificato i suoi servizi. Saranno 9, tra plessi scolastici e incroci principali, i punti presidiati nei primi giorni di scuola con più di 20 agenti e ufficiali la cui esperienza in materia di traffico sarà un’ulteriore garanzia di sicurezza.

Il loro compito, in base alle direttive del Comitato per la Sicurezza e l’Ordine Pubblico svolto ieri in Prefettura,  sarà anche quello di presidiare la legalità a tutela dei minori e delle famiglie. Un’attività che avrà bisogno sicuramente di un adeguamento in base anche ai diversi andamenti di traffico che ci saranno nel corso  dell’anno scolastico e che quindi potranno essere adeguati alle esigenze del territorio.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...