Macerata: un weekend tutto da gustare tra eno- cultura, musica, arte, educazione e visite notturne ai musei


MACERATA- Quello alle porte sarà un weekend tutto da gustare a Macerata, due giorni, sabato 19 e domenica 20 maggio con offerte esclusive, dall’eno – cultura al teatro, dalla musica alle visite ai beni architettonici della città, dall’arte all’educazione.

Si parte da Terroir Marche, una vera e propria Fiera del vino biologico con laboratori tematici ed eventi collaterali. Dalle 16 alle 22 di sabato e domenica agli Antichi Forni in piaggia della Torre ci sarà la Fiera con i banchi d’assaggio di più di 150 vini di 32 cantine e sarà possibile anche partecipare alle 17 e alle 18,30 a dei mini-laboratori di mezz’ora per un approfondimento sui vini e i terroir marchigiani, condotti dai sommellier Loretta Liera e Maurizio Silvestri.

Presente all’interno della fiera anche l’associazione Cuochi di Campagna e Amici che proporrà golosi spuntini e ghiottonerie gastronomiche con i prodotti del territorio. Due laboratori di degustazione importanti si terranno all’Asilo Ricci dalle ore 16: il grande sommelier Maurizio Paparello condurrà sabato la “Merenda Marchigiana”, con i vini di Terroir Marche e prodotti del territorio; domenica il giornalista e scrittore di Slow Wine Fabio Pracchia condurrà “Rinascimento Biodinamico”, degustazione di 10 vini e racconto della storia di Lucca Biodinamica.

Il week end fieristico e dei laboratori è aperto e s’intreccia con gli eventi culturali, a partire da sabato, quando alle 10,30 presso il CreaHub di via Gramsci si terrà, in collaborazione con l’Università di Macerata, il workshop “The Wine Lab & Terroir Marche”, condotto dal professor Alessio Cavicchi sui temi del web marketing dei vini e dei territori e della presenza femminile nelle imprese vinicole. Sempre sabato, ma alle ore 20, nel Cortile di Palazzo Conventati ci sarà il concerto di blues rurale dei SuperDownHome in collaborazione con San Severino Blues, incontro naturale tra linguaggi universali come la musica e il vino.

Domenica il festival riparte alle 11,30 da Palazzo Buonaccorsi con la giornalista Simonetta Lorigliola che presenta il suo libro “E’ un vino paesaggio”, racconto di un’esperienza friulana di come la cura di una vigna diventa esempio concreto e ripetibile di tutela ambientale e culturale di un territorio e del paesaggio. Sempre a Palazzo Buonaccorsi sarà fruibile gratuitamente la bellissima esposizione fotografica “Io pure sarò vigna” di Hassan Badreddine, inaugurata il 30 aprile scorso. Infine i partecipanti alla fiera Terroir Marche potranno effettuare visite gratuite guidate alle collezioni d’arte storiche di Palazzo Buonaccorsi e ai monumenti della città con appuntamento sotto la Torre dell’Orologio negli orari indicati dall’ufficio turismo del Comune.

Info, programma completo e dettagliato nel sito www.terroirmarche.it

Sabato 19 e domenica 20 maggio a Macerata c’è anche Scarabò il primo festival d’Italia che propone attività e laboratori educativi di diverso genere: teatro, illustrazione, musica, danza, riciclo creativo e molto altro.Un festival dell’educazione a 360 gradi, un’occasione di crescita condivisa e partecipata.

L’ente organizzatore è “Scarabò” che ha coinvolto moltissime realtà, associazioni, professionisti, istituzioni del territorio.Lo scopo comune è di collaborare per offrire alla cittadinanza opportunità di crescita significative negli spazi cittadini che si riempiranno di sorrisi, di idee, di creatività, di voglia di crescere insieme divertendosi. Piazze, vie, palazzi comunali e molti altre location si animeranno per accogliere tutti e fare della città un contesto ricco di vivacità culturale e sociale!

A “Scarabò. Una città per educare” si svolgeranno laboratori educativi e attività ludiche all’aria aperta che saranno principalmente rivolte ai bambini, ma aperte e vivamente consigliate anche agli adulti. Programma completo e info nel sito www.scarabo.it

Intensa la giornata di sabato che si aprirà  con il nuovo incontro  de La Leche League  “Allattamento e lavoro: come conciliare?” in programma  alle 10.15 alla Biblioteca Mozzi Borgetti. Gli incontri non sono lezioni ma libere discussioni a partire dall’argomento segnalato dove è importantissimo il sostegno da mamma a mamma.

Sempre sabato 19  per la Notte dei Musei 2018  promossa dal Ministero dei beni culturali apertura notturna di Palazzo Ricci con tre visite guidate  a ingresso gratuito alle 21, alle 22, alle 23. Porte aperte fino alle 24  anche a Palazzo Buonaccorsi.

Sabato 19 alla Biblioteca comunale Mozzi Borgetti alle 17 nel nome di Elverio Maurizi, critico d’arte e curatore di mostre, scomparso prematuramente nel 1985 cui è dedicata la presentazione del fondo Maurizi, l’insieme di pubblicazioni, cataloghi d’arte e materiali di lavoro donati dalla professoressa Anna Caterina Toni alla Mozzi Borgetti, oggi ordinati e resi fruibili dai volontari del Servizio civile nazionale sotto la guida di Meri Petrini e di Giuliana Pascucci dell’Istituzione Macerata Cultura.

Al termine dell’incontro ci si sposterà a Palazzo Buonaccorsi per una visita alle opere del secondo Novecento, in omaggio a questo indimenticato protagonista della vita artistica e culturale, promotore delle maggiori mostre degli anni Settanta e Ottanta nella città, grazie alle quali si è arricchita e ampliata la collezione comunale.

A Palazzo Buonaccorsi da non perdere la mostra fotografica “Io pure sarò vigna” di Hassan Baddredine, venti opere d’arte che fotografano il paesaggio con una forte impronta poetica con uno sguardo profondo alla ricerca dello stretto legame uomo-natura, frutto del lavoro di un grande fotografo molto apprezzato.

Una serata speciale quella del 19 maggio anche all’Ecomuseo Villa Ficana alle 21.30 per un’originale iniziativa. Si tratta di “Storie e leggende del borgo”, un’insolita passeggiata nel borgo di case di terra alla scoperta delle storie e dei racconti della cultura popolare locale, fatta di aneddoti, curiosità e leggende.  L’itinerario animato sarà curato dai volontari del Servizio civile nazionale ed europeo, ospiti dell’Ecomuseo.

Con un contributo di 3 euro sarà possibile passare una serata all’insegna del mistero e delle suggestioni tramandate di generazioni in generazioni nel territorio maceratese. L’evento è consigliato a un pubblico adulto. La visita notturna non sarà effettuata in caso di forte maltempo. Prenotazioni entro il 18 maggio al numero 0733/470761 (9.00/15.00) o tramite email museovillaficana@gmail.com . Info: www.maceratamusei.it, tel. 0733.256361/ 271709.

 

Alle ore 18 nella sala ex cinema Sferisterio avrà luogo la 33^ Rassegna dei Sibillini la manifestazione più importante che il Coro Sibilla annualmente organizza, portando a Macerata le espressioni più prestigiose della coralità nazionale. Protagonisti saranno appunto il Coro Sibilla diretto dal maestro Fabiano Pippa  mentre il coro ospite sarà quello  Negritella di Predazzo diretto dal maestro Renato De Folirian

 

Sempre sabato 19, alle 21.30, al Teatro Lauro Rossi in scena  “Aprite i vostri occhi” la nuova produzione della Compagnia della Marca e fase conclusiva del progetto didattico “La Valigia del Cacciatore di Sogni” ideato da Legambiente Marche per rafforzare e consolidare il legame tra le popolazioni colpite dal terremoto e i loro luoghi, lo spettacolo prodotto dalla Compagnia della Marca è l’interpretazione artistica del percorso compiuto da circa 500 bambini delle primarie delle province di Macerata, Ascoli Piceno e Fermo alla scoperta delle tradizioni storiche, paesaggistiche, enogastronomiche e culturali del proprio territorio.

Giovanni Moschella (nel ruolo di Nino), Brunella Platania (nel ruolo di Lina) e Francesco Properzi (nel ruolo di Tic) sono gli interpreti principali di “Aprite i vostri occhi”; Paolo Carlomè firma le musiche. Il cast è completato da Ilaria Gatttafoni (Chimera), Silvia Gattafoni (Morgana) e Roberto Rossetti, che cura anche le coreografie insieme a Ilaria Battaglioni. La scenografia è di Rudy Teodori, i costumi di Giulia Ciccarelli, il disegno fonico di Alessio Rutili, il disegno luci di Lorenzo Chiusaroli e Lorenzo Petruzzi, che è anche tecnico di palco. Produttore esecutivo è Fabio Tartuferi, co-fondatore della Compagnia della Marca.

Il progetto “La valigia del Cacciatore di Sogni” nasce a seguito degli eventi sismici del 2016 ed è realizzato con il contributo del MiBACT e promosso dalla Regione Marche con il patrocinio del Comune di Macerata. Per info e prenotazioni biglietteria dei Teatri di piazza (tel. 0733.230735) e su vivaticket.it)

 

  Infine Macerata domenica 20 maggio sarà anche la protagonista della terza tappa della Penisola del Tesoro, l’iniziativa del Touring Club Italiano che, attraverso una serie di appuntamenti domenicali gratuiti ed esclusivi, conduce i propri soci e tutti gli amanti dell’Italia alla scoperta dei luoghi meno conosciuti del nostro Paese ma non per questo meno importanti quanto a ricchezza di tesori artistici, naturalistici, tradizioni culturali e artigianali, spesso aperti eccezionalmente per l’occasione.  La visita sarà dedicata ai principali monumenti e musei del centro storico. Info e programma completo della tappa nel sito www.touringclub.it.

Info: www.comune.macerata.it .

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...