MARCHE – COLDIRETTI :CON FORTI PIOGGE A RISCHIO PRODUZIONE GRANO

Le Marche seconda regione per cementificazione in aree a pericolo alluvione 

Le forti piogge che stanno interessando il territorio regionale potrebbero causare un calo nel raccolto del grano. A lanciare l’allarme è la Coldiretti Marche, con l’ondata di maltempo che sta interessando le campagne, dove temporali e  forte vento rischiano di “allettare”, cioè piegare a terra, le spighe. Dopo che i primi venti giorni di maggio hanno fatto registrare temperature medie di ben 19,2 gradi, superiori di 2,4 gradi alla media stagionale, e precipitazioni praticamente azzerate (-94 per cento), secondo un’analisi su dati Assam, la pioggia arriva nel momento sbagliato per le colture, con il concreto pericolo di ritardare la maturazione di quelle in campo. Ma l’ondata di maltempo rischia anche di aggravare il problema del dissesto idrogeologico, sia dal punto di vista delle frane sia da quello delle alluvioni. Un pericolo amplificato dal fatto che, secondo un’analisi Coldiretti su dati Ispra, le Marche sono la seconda regione in Italia per suolo cementificato in aree a pericolosità idraulica, ovvero a rischio di alluvioni o esondazioni, con il 13 per cento del terreno coperto da asfalto, edifici e capannoni (prima è la Liguria). Non a caso, il Green Act proposto da Coldiretti Marche ai candidati alle elezioni regionali e da tutti sottoscritto, contiene impegni precisi sul fronte della lotta al dissesto da realizzarsi entro i primi cento giorni di Governo.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento