MARCHE – SI CONFERMA LA PRESENZA DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ALLE ELEZIONI REGIONALI

SI CONFERMA LA PRESENZA DELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA ALLE ELEZIONI REGIONALI DELLE MARCHE A SOSTEGNO DELLA CANDIDATURA A GOVERNATORE DI GIAN MARIO SPACCA.

RESPINTO IL RICORSO PRESENTATO DAI < FUORI USCITI UDC > CHE SOSTENGONO LA CANDIDATURA DEL CENTRO-SINISTRA DI CERISCIOLI !

La Democrazia Cristiana vince dunque la sua battaglia e si riconferma la presenza delle liste della D.C. alle prossime elezioni regionali a sostegno della candidatura a Governatore di Gian Mario Spacca.

Lo ha deciso infatti l’Ufficio elettorale istituita presso la Corte d’Appello del Tribunale di Ancona questa mattina (09-05-2015), rigettando per inammissibilità il ricorso dei fuori usciti UDC/Ceriscioli, che chiedeva l’esclusione delle iste della Democrazia Cristiana dalla prossima competizione elettorale regionale del 31 maggio 2015.

Il 31 maggio dunque gli elettori ritroveranno sulle schede elettorali lo storico simbolo dello Scudocrociato, da sempre appannaggio della Democrazia Cristiana, a sostegno della candidatura di Gian Mario Spacca.

E’ con viva soddisfazione che ne danno notizia i Vice-Segretari Politici nazionali della D.C. TIZIANO TANARI e GABRIELLA STRIZZI, che anche questa mattina hanno seguito personalmente la vicenda nell’audizione avvenuta alla Corte d’Appello di Aancona, esponendo le proprie ragioni, contenute in una memoria difensiva. consegnata ai magistrati che componevano la Commissioen elettorale di cui trattasi.

Tiziano Tanari e Gabriella Strizzi hanno agito in combinato disposto ed in strettissimo collegamento sia con il Segretario politico nazionale della D.C. ANGELO SANDRI, che con il Segretario politico regionale della D.C. LIDIO PALUMBO, che hanno così seguito passo passo l’evolversi della situazione.

<< Questa vittoria giuridico/elettorale – afferma il Vice-Segretario nazionale D.C.
GABRIELLA STRIZZI- ci riempie di gioia! Possiamo ora serenamente affermare che proprio dalla Regione Marche sta partendo un ambizioso progetto di riunificazione delle anime <democristiane>, che da tempo stavano aspettando una spinta per rimettersi in cammino memori dell’insegnamento di Alcide De Gasperi che  “Uniti saremo forti, e se saremo forti, saremo liberi !” >>.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento