Mariangela Vacatello incanta al Mugellini Festival di Potenza Picena

POTENZA PICENA – Nella suggestiva scenografia della Cappella dei Contadini di Potenza Picena, il saluto dell’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Isidori ha aperto la stagione 2020 del Mugellini Festival con il concerto inaugurale della grande pianista Mariangela Vacatello pluripremiata nel mondo e tra le più belle espressioni del pianismo italiano che ha incantato il pubblico del Festival con un memorabile concerto.

Mariangela Vacatello  ha dato saggio della sua meravigliosa arte attraverso  un repertorio di  tre grandi compositori  che nei brani scelti abbracciano tutto l’800 pianistico: dal Beethoven ultimo primissimo ‘800, al massimo del romanticismo in Schumann  e ad  un tardo romanticismo nel virtuosismo di Balakjrev, introdotti  dal  musicologo Nicolò Rizzi.

Sottotitolo generale del concerto  “Fantasie”, la Vacatello ha infatti eseguito con grande maestria di Beethoven la sonata Quasi una fantasia  op. 27 n. 2 anche detta Al chiaro di Luna,   di Schumann  le otto fantasie  Kreisleriana op16   e di Balakirev  la fantasia orientale.

“Amo moltissimo il repertorio ottocentesco che per il pianoforte è stato fondamentale – ha detto in un intervista  Mariangela Vacatello –   nello stesso tempo mi piace moltissimo anche il repertorio del 900 che ha curato tanto  la qualità  del  suono, la diversità di timbriche, infatti tra qualche settimana sarò al Teatro della scala per un recital e  suonerò anche tre nuove composizione di autori viventi che hanno scritto per me,  scrittura pianistica interessante di tre mondi totalmente diversi.” 

Al Mugellini Festival la Musica e le Arti Visive si sposano negli eventi,  la doppia direzione artistica del Maestro Lorenzo Di Bella e dell’artista Mauro Mazziero di cui il festival si fregia, genera una rara simbiosi tra musica e arti visive e  a completare la sezione visiva dell’appuntamento inaugurale in esposizione lo  storico bozzetto del film “Prova d’orchestra” di Dante Ferretti, scenografo maceratese di fama internazionale con tre Premi Oscar alle spalle.

Capolavoro assoluto della storia del Cinema, “Prova d’orchestra” del 1979  sancisce l’inizio della collaborazione ufficiale della filmografia tra Dante Ferretti e Federico Fellini, a cui seguirà “La citta delle donne”, “E la nave va”, ”Ginger e Fred” e  “La voce della Luna”.

“Lo scenografo è colui che da forma all’immaginario del regista – ha raccontato lo scrittore e biografo di Dante Ferretti  David Miliozzi –  e Federico Fellini dopo aver incontrato Ferretti ha sempre voluto sempre lavorare con lui. Come poi è successo anche ad altri registi  come Pier Paolo Pasolini e in questi tempi Martin Scorzese. Dante Ferretti è lo scenografo che qualunque regista vorrebbe vicino a se.”

Il Mugellini Festival prosegue sabato prossimo 10 ottobre  alla Cappella dei Contadini di Potenza Picena con un viaggio nel mondo della parola proposto del celebre giornalista Rai e storyteller Luca Pagliari con  “Bruno Mugellini prove libere per un mondo migliore” Affascinato dalla figura di Bruno Mugellini, Luca Pagliari  la racconterà a suo modo accompagnato dal giovane violinista Ares Midiri e dalla mostra di pittura di Michele Carbonari.

Per accedere agli eventi del Mugellini Festival, presenti nei social Facebook e Instagram,   è necessaria la prenotazione sul sito web  del Mugellini Festival www.mugellinifestival.it,   per informazioni tel 0733 1776765.

Sarà possibile seguire la serata  del 10 ottobre prossimo nella diretta streaming sulla pagina Facebook del Mugellini Festival.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com