Miasmi dalla Stam di Colonnella, interrviene Fabio Urbinati (Italia Viva): “Il tempo è scaduto, ora intervenga direttamente il presidente Marsilio”

SAN BENEDETTO – Sulla questione relativa ai cattivi odori prodotti dalla Stam di Colonnella che vanno a toccare anche Porto d’Ascoli, Monteprandone e Monsampolo del Tronto si registra un nuovo intervento del consigliere regionale Fabio Urbinati (Italia Viva).

“I termini di scadenza della diffida inviata alla Ditta STAM Srl sono scaduti. In questi giorni -scrive l’esponente renzianio- nulla è cambiato, i cattivi odori continuano a vessare migliaia di cittadini della bassa vallata del Tronto. Devo confessare che in 15 anni di politica attiva non mi era mai capitata una situazione del genere.

Ora credo che il presidente Marco Marsilio abbia tutti gli elementi per prendere una decisione che tuteli i cittadini tutti. Sono state rilevate dagli enti preposti violazioni gravi alle autorizzazioni ambientali. Non intervenire sarebbe di una gravità inaudita.

Ora invito tutti i cittadini a tenere alta l’attenzione poiché se nulla accadrà e non cesseranno i miasmi, non ci restano che le vie legali. Ma confido in una risposta immediata ed urgente dal presidente della Regione Abruzzo. Quei cattivi odori devono cessare! Basta! Presidente Marsilio, ci dimostri che anche lei è dalla parte dei suoi cittadini. La legge le assegna l’autorità per intervenire- conclude Urbinati- lo faccia subito”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...