Minacce all’ex socio per motivi passionali. Arrestato 51enne sangiorgese.

Duplice omicidio di Fermo: cinque i proiettili sparati ai due operai.

Minacce all’ex socio per motivi passionali. Arrestato 51enne sangiorgese. Era una violenza in crescendo quella perpetrata ai danni di un artigiano cinquantunenne residente a Monte Urano. Tutto ha inizio al cominciare dell’estate con l’arrivo di alcune lettere anonime e intimidatorie al domicilio del monturanese, corredate da una cartuccia in busta chiusa. Nei giorni successivi anche telefonate anonime, provenienti da una scheda attivata all’estero per arrivare all’incendio dell’auto di proprietà, una Lancia Y posteggiata sotto casa. Gli inquirenti hanno subito iniziato a investigare sul caso e, attraverso la Polizia Internazionale, sono riusciti a rintracciare la scheda telefonica risalendo a R.P. di 51anni residente a Porto San Giorgio, amico e suo ex socio in una palestra. Da qui è scattata la perquisizione nell’abitazione del sangiorgese dove sono state rinvenute taniche di benzina e bottiglie incendiarie per mettere probabilmente in atto altri raid e portando così ad una ordinanza di custodia cautelare e all’arresto dell’uomo. Alla base delle intimidazioni sembra ci fosse la gelosia: in modo erroneo il sangiorgese ha forse pensato che l’artigiano intrattenesse una relazione con una giovane donna conoscente di entrambi e per la quale lui aveva un particolare interesse.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento