Monte Urano Gold Race, torna la gara nazionale élite-under 23 in ricordo di Blandino Trocchianesi e Ippolito Matricardi


MONTE URANO – L’attesa nell’ambiente ciclistico monturanese cresce di ora in ora e gli organizzatori dell’Asdc Monturanese sono attualmente impegnati nella fase conclusiva dei preparativi per la Monte Urano Gold Race abbinata al Trofeo Città di Monte Urano, gara inserita nel calendario nazionale under 23 ed élite sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana.

Una edizione, datata sabato 7 maggio, orfana del patron storico e fondatore Blandino Trocchianesi venuto a mancare lo scorso anno, oltre a ricordare la figura di Ippolito Matricardi.

La gara si disputerà sulla distanza di 160 chilometri ondulati suddivisa in sette giri iniziali di 17,1 chilometri cadauno (tre traguardi volanti in palio al secondo, quarto e sesto giro) e a seguire un doppio circuito finale di 20,3 chilometri con un gran premio della montagna posto all’inizio dell’ultima tornata dove la corsa avrà il suo momento clou con il superamento un’ascesa di circa 2 chilometri (tra la strada provinciale Mezzina e il paese alto di Monte Urano) che Blandino Trocchianesi ha ribattezzato con l’appellativo di “Piccolo Pordoi”.

La partenza è fissata alle 14:15 dai giardini pubblici di Monte Urano con trasferimento ad andatura turistica fino al cimitero per il minuto di raccoglimento in memoria di Blandino Trocchianesi per poi dare spazio al via agonistico della gara prendendo la direzione di Sant’Elpidio a Mare. Arrivo previsto poco dopo le 18:00 sempre ai giardini pubblici della città monturanese in via Patrioti.

Con poco più di 200 atleti iscritti, tutte di ottimo livello e tra le migliori del momento, sono le società partecipanti. Da segnalare la presenza di quattro compagini straniere a cominciare dalla Nazionale Ucraina (attualmente di base a L’Aquila) oltre a quella dell’Uzbekistan e ai club Monex Pro Cycling Team (Messico) e Team Skyline (Stati Uniti).

Al via anche le compagini marchigiane Calzaturieri Montegranaro-Marini Silvano, D’Amico UM Tools e Work Service Group Vitalcare Vega che si aggiungono alle altre extra-regionali: Aran Cucine Vejus, Lineaorobike Avezzano (Abruzzo), #Inemiliaromagna, Beltrami Tsa Tre Colli (Emilia Romagna), Biesse – Carrera, Carnovali Rime Sias, Gallina Ecotek Lucchini, Viris Vigevano (Lombardia), General Store -Essegibi-F.Lli Curia, Solme – Olmo, Team Gaiaplast Bibanese, Zalf Euromobil Desiree Fior (Veneto), Etruria Team Sestese-Amore&Vita, Mg.K Vis – Colors For Peace – VPM, Parkpre Racing Team (Toscana), Pro.Gi.T. Cycling Team (Puglia) e Cycling Team Friuli (Friuli Venezia Giulia).

L’edizione 2019 registrò il trionfo di Filippo Rocchetti (di Montecassiano e ad oggi tra i direttori sportivi della formazione veneta della Zalf Euromobil Desirèe Fior) davanti a Simone Ravanelli (professionista con la Drone Hopper Androni Giocattoli e attualmente in gara al 105°Giro d’Italia) e ad Andrea Toniatti.

Il giorno seguente, domenica 8 maggio, si svolgerà un’appendice dedicata ai giovanissimi under 13 con il Trofeo Giovanile Monturanese-Memorial Blandino Trocchianesi. Ritrovo e location di gara a partire dalle 15:00 nella zona industriale monturanese con un circuito di 800 metri da ripetere più volte per bambini e ragazzi di età compresa tra i 7 e i 12 anni: 3 giri per la G1, 5 per la G2, 8 per la G3, 11 per la G4, 13 per la G5 e 15 per la G6.

A questo link https://www.youtube.com/watch?v=1UTO7jjEAWQ la conferenza stampa di presentazione presso il comune di Monte Urano con il commento e le interviste a cura di Roberto Cicchinè all’interno della rubrica A Ruota Libera.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...