Monteprandone piange la scomparsa di Guerriero Neroni ucciso dal Covid a 50 anni

MONTEPRANDONE – Il Covid fa un’altra vittima anche tra i cinquantenni. Si tratta di Guerriero Neroni, originario di San Benedetto del Tronto, grande tifoso della Samb, ma residente con la famiglia a Centobuchi. Da qualche giorno era ricoverato all’ospedale di San Benedetto, dopo essere risultato positivo al Sars-Cov-2.

A darne il triste annuncio, con un post su Facebook, il sindaco di Monteprandone, Sergio Loggi: “E’ la notizia che non avrei mai voluto ricevere e che, con le lacrime agli occhi, faccio fatica ad accettare. L’ultima volta che ci siamo sentiti, poco più di dieci giorni fa, chiedendo notizie sulla tua salute, mi hai risposto: non molliamo!

Caro Guerriero, mi mancheranno la tua risata, il tuo buon umore, il tuo impegno a favore della comunità, la tua amicizia. Grazie per l’affetto che mi hai sempre dimostrato. Condoglianze alla famiglia, un abbraccio grande alla moglie Sonia e alle figlie Rebecca e Carlotta”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...