Movimento Universitario contro le Discriminazioni, interviene la Regione Marche


ANCONA – “Apprendiamo con soddisfazione che le Istituzioni regionali hanno mostrato sensibilità verso la problematica inerente la grave situazione discriminatoria in cui versa il personale scolastico non vaccinato, situazione indegna di un Governo democratico”.

Questo hanno affermato i prof. Vincenzo Cuteri, Clara Ferranti, Maria Stella Colomba ed Emanuele Bertoni, coordinatori del Movimento Universitario contro le Discriminazioni delle Marche.

“La questione – continuano – è stata sollevata dal Movimento già da tempo, con il nostro primo CS del 28 febbraio 2022 rivolto, invano, ai Rettori dei nostri atenei. Il nostro appello è stato però accolto da alcuni politici marchigiani, con i quali è iniziata una proficua collaborazione (vedi CS del 7 maggio 2022)”.

“Finalmente qualcosa si è mosso. Adesso auspichiamo –  concludono – una collaborazione con il Governo regionale al fine di eliminare, una volta per tutte, la discriminazione verso gli insegnanti non vaccinati e anche la follia di una normativa che manca il contatto con la realtà, nonché quella di un lasciapassare per vivere la vita quotidiana, fuori da ogni logica e ragionevolezza”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...