Concorso di Poesia

‘Ndrangheta: Dia confisca beni per 5 milioni di euro

La Dia di Reggio Calabria ha confiscato beni per 5 milioni di euro che appartenevano a Rocco Antonio Gioffrè, presunto capo dell’omonima cosca di ‘ndrangheta di Seminara, morto nell’ospedale di Messina per cause naturali nel 2011, a 75 anni. I beni consistono in 34 uliveti, 5 fabbricati, un frantoio, una ditta individuale e 58mila euro in titoli, frutto di aiuti comunitari. A proporre la confisca al Tribunale era stata la Dda di Reggio Calabria.
Gioffrè, più volte sottoposto a misure di prevenzione personale, era stato arrestato nell’ambito delle operazioni ‘Topa’ e ‘Artemisia’, effettuate, rispettivamente, nel novembre del 2007 e nell’aprile del 2009. In occasione della prima operazione Gioffrè fu accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata, tra l’altro, al condizionamento delle elezioni comunali del 2007 a Seminara. (ANSA)

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento