Nuovo asilo nido comunale a Monteprandone, consegnati i lavori

MONTEPRANDONE – E’ stato firmato questa mattina lunedì 11 gennaio, il verbale di consegna lavori da parte dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) e dell’RTP (raggruppamento temporaneo di professionisti ditte appaltanti) T&C International Srl e Dorica Legnami Castellani Srl per la realizzazione del nuovo asilo nido comunale in località Contrada San Donato a Centobuchi di  Monteprandone.

Erano presenti l’ingegner Giuseppe Siragusa responsabile unico del procedimento e  l’architetto Antonio Loretano direttore dei lavori per l’INAIL, Nicolas Ciarrocchi direttore tecnico e Giuseppe Fusco procuratore speciale per la ditta T&C International Srl e il sindaco Sergio Loggi in rappresentanza del Comune di Monteprandone.

“E’ una giornata storica per la nostra comunità. Dopo aver siglato i documenti, con gli assessori, i consiglieri, i referenti di INAIL e delle ditte incaricate ci siamo recati sul sito dove tra qualche mese sorgerà il nuovo asilo nido comunale – dichiara il sindaco Sergio Loggi – siamo orgogliosi di poter dotare il nostro territorio di una struttura bella, sicura, ad alta efficienza energetica e a basso impatto ambientale che riuscirà ad accogliere circa 100 bambini da 3 mesi a 3 anni di età. Sarà edificio scolastico all’avanguardia che potrà ospitare i nostri bambini in spazi più funzionali e, siamo certi, sarà un fiore all’occhiello per l’intera provincia picena”.

IL PROGETTO

La struttura sorgerà in un’area di circa 12 mila metri quadrati in Contrada San Donato a Centobuchi di Monteprandone. Si estenderà su una superficie di 1.380 metri quadri con spazi dedicati alle attività didattiche e a quelle accessorie per circa 100 bambini da 3 mesi a 3 anni di età. Il nuovo nido, rispondente al metodo educativo montessoriano, sarà una costruzione basata su principi di bioedilizia, sostenibilità ed efficienza energetica.

Il fabbricato sarà realizzato con materiali naturali riciclabili con certificazioni ambientali. L’asilo avrà una resistenza ad eventi sismici delle strutture portanti e non portanti (pareti ad orditura metallica, controsoffitti antisismici), pavimenti antitrauma e resilienti.

I COSTI

Il costo dell’investimento è pari a 3,3 milioni di euro di fondi INAIL e rientra nell’ambito delle “Iniziative immobiliari di elevata utilità sociale valutabili nell’ambito dei piani triennali di investimento dell’INAIL”. La progettazione è stata curata dagli studi Promedia Ingegneria di Mosciano Sant’Angelo (TE), Geo di Ascoli Piceno e Mondaini Roscani Architetti Associati di Ancona.

I lavori vengono eseguiti dalla ditta T&C International Srl di Monteprandone e dalla Dorica Legnami Castellani srl di Ancona. Il termine di  esecuzione dei  lavori è di 280 giorni dalla data di consegna.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...