Omofobia, GayLib si appella al ministro Salvini e al Capo della Polizia Gabrielli

ROMA – “Il governo convochi un tavolo tra associazioni, Oscad (Osservatorio contro gli atti discriminatori) e ministro degli interni per chiarire le intenzioni di questo governo in materia di tutela della comunità lgbt”.
Con queste parole Daniele Priori, segretario nazionale di GayLib commenta l’ultima violenta aggressione a sfondo omofobo avvenuta a Torino.

“La violenza omofobica resta un fenomeno sociale dilagante e inaccettabile- prosegue il presidente di GayLib, Enrico Oliari. “Le ultime notizie che parlano della violenta aggressione del branco ai danni di un uomo di 53 anni, gay, indifeso, ferito e derubato delle chiavi di casa e del borsello in un contesto di gravissima omofobia condominiale, deve far riflettere una volta di più sul livello di degenerazione e accettazione silenziosa di parole e atteggiamenti sempre più deliberatamente violenti. Aspettiamo una risposta e una convocazione da parte del ministro Matteo Salvini e del Capo della Polizia, Franco Gabrielli”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...