Overtime Festival: Pif, Cabrini, Ardemagni e Solibello tra gli ospiti della terza serata

MACERATA – Undici come gli elementi di una squadra di calcio che scende in campo. Overtime, per la giornata di domani 9 ottobre “schiera” ben 11 appuntamenti, dalla mattina alle 10.30 alla sera, con la sorprendente chiusura, grazie allo spettacolo di videomapping, realizzato da Luca Agnani Studio e PlaymarcheSrl – Spin off dell’Università di Macerata, nella piazza trasformata in un bosco, con il supporto di Med Store e Pellegrini Garden.

Il primo incontro celebra lo sport paralimpico, in piazza della Libertà, con La vita si suda, realizzato in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze Patologiche Asur Marche Area Vasta 3. Luca Panichi, lo scalatore in carrozzina, dialoga con Riccardo Tondi, Giordano Cardellini e il giornalista Dario Ronzulli.

Quasi in contemporanea, evento dedicato agli studenti dell’ITE “Gentili” nell’aula magna dell’istituto con la presentazione del corso di laurea in Diritto, Giustizia e Fiscalità dello Sport dell’Università degli Studi di Macerata, a cura dei prof. Stefano Pollastrelli e Giuseppe Rivetti. Seguirà la proiezione e la premiazione di cortometraggi e documentari sociali sullo sport nell’ambito della rassegna cinematografica Overtime Film Festival.

Alle 14.30, al Teatro della Filarmonica, evento accreditato, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Macerata: Sport e GDPR on-line e off-line. Relatori gli avv. Francesco Gradozzi e Federica De Stefani, il prof. di Unimc Simone Calzolaio e la giornalista Alessandra Ortenzi. Alla stessa ora, al Giardinetto si parla di Educazione alimentare parte dalla buona spesa, con la dott.ssa Simona De Introna, Elisa Pelati e Denise Damiani, in collaborazione con Coop Alleanza 3.0, Tipicità e YFIT Calcio Femminile Macerata.

Anteprima nazionale alle 16 da Koiné con la presentazione del libro 1897 Juventus FC. Le storie, con l’autore Andrea De Benedetti e l’illustratore Osvaldo Casanova. Degustazione abbinata all’incontro, moderata da Fulvio Paglialunga. Altro libro alle 17.30: Qatar 2022. Un mistero mondiale. Petroldollari, rivoluzioni, calcio e tv. L’Emirato alla conquista del mondo con l’autore Gianluca Mazzini e Valerio Calzolaio.

In piazza della Libertà, invece, alle 16.30 Corsa e cammini: amatori e professionisti a confronto con Claudio Bagnasco, Gastone Breccia, Saverio Fattori, Marco Patucchi, Cesare Picco, Renato Vita e Simonetta Barucca; evento in collaborazione con Green Nordic Walking, Nordic Walking Atletica Avis Macerata, Nordic Walking Valli della Marca. A seguire la presentazione del volume Con la testa e con il cuore con Alberto Cova, Dario Ricci, Nazareno Rocchetti e Gerardo De Vivo con degustazione di prodotti Varnelli, grazie alla collaborazione di MyMarca e, successivamente, la presentazione dei giocatori della Med Store Macerata, squadra di pallavolo serie A3 maschile.

Ultimi due incontri da non perdere in piazza della Libertà: Antonio Cabrini, uno dei giocatori più titolati del calcio italiano, grande protagonista della cavalcata vincente della Nazionale di Enzo Bearzot ai Mondiali di Spagna 1982 è alle 19 con Marco Ardemagni a dialogare dei 100 anni dello scudetto tricolore della Nazionale di calcio; mentre alle 21, arriva PIF con una domanda: Perché mi avete invitato? Proveranno   a rispondere lo stesso Ardemagni e Filippo Solibello.  

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. Durante i giorni della manifestazione è allestita sempre in piazza della Libertà un’area dedicata alla mobilità sostenibile. Una cordata di imprenditori locali, coordinati da Fintel, permetterà a curiosi, ospiti del festival e turisti, di utilizzare e acquisire informazioni su biciclette elettriche e mezzi a metano.

Visitabili le due mostre del Festival: MilanoTornaInCampo, un progetto a cura di Filippo Solibello al Centrale Plus e 1897. Juventus FC. Le storie, con le illustrazioni di Osvaldo Casanova da Koinè.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...
WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com