Paolo Montero carica la Samb: “Contro la Virtus Verona bisogna vincere ad ogni costo”

SAN BENEDETTO – “Contano solo i tre punti . Una partita da vincere, giocando bene o male”. Testi e musica di Paolo Montero alla vigilia del l match interno con la Virtus Verona (fischio di inizio ore 20.45). Il tecnico uruguagio in settimana ha studiato nei minimi particolari l’ undici scaligero.

“Anche sulla carta –spiega- è una gara difficile. I veneti li ho visti veramente bene e vengono da una buona serie di risultati positivi.Hanno vinto con Triestina, Rimini, Imolese mentre avevano retto benissimo il confronto con il Vicenza fino a quando non sono andati in inferiorità numerica. La Virtus ha calciatori importanti, un attaccante  centrale pericoloso con Odogwu, occupa bene gli spazi e sfrutta le palle inattive”.

Il fatto, poi, che la Virtus Verona gioca con il trequartista potrebbe creare ulteriori problematiche ai rossoblù. “E’ vero- dice Montero- ci può dare fastidio. Ho però studiato bene i loro video e quindi siamo pronti a prevedere tutti i loro movimenti. Al di la di tutto sono queste le partite che fanno la differenza in classifica. Da queste gare, infatti, vengono i punti che servono per migliorare la posizione di classifica anche perché sappiamo bene chi sono le favorite. Certo, anche contro Padova e Vicenza giocheremo per vincere ma stiamo parlando di avversarie che puntano ad un altro obiettivo. Il nostro è quello di arrivare ai play off nella posizione più alta possibile”.

Montero, il grande entusiasmo che è palpabile intorno alla squadra potrebbe determinare cali di concentrazione?

“Saranno i calciatori più esperti a dovere sapere gestire la situazione e a dare agli altri le giuste indicazioni in momenti come questi. Sarà compito  dei vari Santurro, Rapisarda, Miceli, Biondi mantenere il gruppo con i piedi per terra. Io non entro mai nello spogliatoio per queste cose. O c’è qualche motivo serio o è accaduto qualcosa di grave. Ma ad oggi il mio intervento, soprattutto in questo caso, non è assolutamente necessario”.

La Samb comunque  sta andando al di la delle aspettative.

“Anche noi abbiamo i nostri obiettivi da raggiungere. Lavorando bene tutto diventa più semplice. Quando anche gli architetti corrono come gli operai, lotti alla pari con tutti. Se uno vede come difendono Volpicelli, Di Massimo, Cernigoi, Frediani, Orlando constata l’unità di intenti che regna nella squadra. E lavorando bene tutto diventa più semplice”.

Montero scocca l’ora del giovane Raccichini tra i pali.

“Bisogna dare fiducia ai giovani. In Uruguay debuttano a 18-19 anni e non mi sorprende il fatto che un portiere di quella età giochi in serie C. In Italia a 24 anni sei ancora giovane, mentre da noi se non sfondi subito cambi mestiere. Raccichini, innanzitutto, si deve aiutare da solo e poi anche gli esperti potranno dargli una mano. Deve pensare solo alla fiducia che ha da parte mia e dei suoi compagni. Mi auguro che faccia una grande partita ma non per la Samb, per la sua carriera”.

A parte Raccichini al posto dello squalificato Santurro, la formazione sarà la stessa di quelle delle ultime domeniche. Rocchi è completamente recuperato e sarà in campo dal primo minuto. Per il resto conferma del tridente Volpicelli, Cernigoi e Di Massimo e del solito assetto difensivo con Miceli e Di Pasquale centrali.  Domani sera al Riviera si preannuncia una bella cornice di pubblico.  In città si respira un certo entusiasmo. La notturna e la temperatura ancora gradevole saranno un motivo in più per non perdersi questa partita.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...