Parla Giorgio Roselli: “Samb, per battere il Fano serve la carta che spariglia il mazzo”

SAN BENEDETTO – Una partita da vincere per ripartire di slancio. Dopo il pareggio di Imola, la Samb ha l’obbligo di conquistare i tre punti contro il Fano (fischio d’inizio ore 20.45 con diretta su Sportitalia canale 60 del digitale terrestre). Non sarà facile anche perché tra le mura amiche Rapisarda e compagni hanno sofferto più del dovuto nelle ultime partite. Vedi pari con la Giana Erminio e sconfitta con il Ravenna.

“Contro le squadre che si chiudono e lanciano la palla lunga –dice Giorgio Roselli- serve la carta che spariglia il mazzo. Tante squadre di metà classifica in questo girone hanno vinto fuori casa. I granata, se non sbaglio, si sono imposti a Trieste e a Terni. La serie C è così, è dura per tutti contro le squadre che si difendono. Contro le formazioni che sono venute a San Benedetto a giocare più spavalde, magari con due o tre punte abbiamo fatto bene. Contro le altre, invece, tutto è stato più difficile. E quindi domani servirà qualcosa che faccia saltare il banco”.

Su cosa punterà la Samb per scardinare la munita retroguardia del Fano? “Dobbiamo fare bene entrambe le fasi di gioco, quella di possesso e quella di non possesso. Il Fano è una squadra simile alla Fermana o al Ravenna e molto diversa dall‘Imolese. Gli emiliani sono una formazione con qualita e contro di noi ha avuto il 60% del possesso. Addirittura a Pordenone, contro la prima della classe, addirittura il 74%. Dopo la partita di Imola ero molto felice perché abbiamo cambiato sette giocatori senza scossoni. In quei 90 minuti abbiamo provato a infastidirli dove erano più deboli. Però non potevamo andare a prendere i nostri avversari a centrocampo perché lì avevano il pallino del gioco”.

Roselli, per quanto riguarda il Fano, la pensa così. “I granata arrivavano da un periodo di carenze di risultati –spiega- e la vittoria contro il Teramo secondo me gli ha ridato morale e fiducia che forse avevano un po’ perso. Mi attendo, quindi, un Fano battagliero, il classico atteggiamento di chi è in una situazione di classifica non ottimale. Alla fine, però, siamo tutti lì, racchiusi in pochi punti. Dopo la partita col Ravenna abbiamo capito che non serve solo produrre gioco ma anche che non sui devono sprecare energie per farlo. Nel finale di gara, infatti, eravamo poco lucidi e questo fattore è determinante nel calcio”.

Per quanto riguarda la formazione è possibile che la Samb adotti un atteggiamento tattico più incisivo con Russotto a ridosso di Calderini e Stanco. Tra i pali sarà riconfermato Sala che ad Imola si è disimpegnato egregiamente. “Non ho alcun imbarazzo –dice Roselli- sulla scelta da fare tra chi giocherà in porta. Non ho tolto Sala per mezzo errore e non sarà così neppure con Pergorin. Io non mai mandato in panchina un portiere perché commette due, tre errori. Per Sala e Pegorin sono alla pari. La bravura mia, della squadra e dei calciatori è rendere al meglio nelle partite che disputeranno”.

Solidarietà. Samb e Fano entreranno in campo indossando un t-shirt dell’Unbeatables Onlus. Unbeatables Onlus è un’associazione fondata da ex atleti e sportivi affetti da cardiomiopatie aritmiche congenite e nasce da una necessità, quella di non rimanere con le mani in mano. Il presidente, Simone Ambrosi, ex calciatore dilettante, ha scoperto sulla propria pelle la pericolosità di questa malattia ed è stato miracolosamente salvato su un campo di gioco. Ha deciso così di fondare questa Onlus allo scopo di finanziare la ricerca in questo ambito medico dove la strada da percorrere è ancora lunga.

“La Sambenedettese risponde presente all’iniziativa dell’Unbeatables – le parole del presidente Franco Fedeli – Questo è un tema che ci tocca da vicino e siamo felici di poter contribuire alla crescita di questa onlus”.

Tifosi. I cancelli dello Stadio “Riviera delle Palme” saranno aperti sin dalle ore 19.15. Si invitano i tifosi a recarsi allo stadio muniti di documento d’identità. Viale dello Sport sarà interdetto al traffico a partire dalle 18.30 e su tutta la via sarà attivo il divieto di sosta. Non saranno accessibili nè il parcheggio Nord del Riviera della Palme nè quello antistante il Palazzetto dello Sport. Non saranno, inoltre, validi i pass per il parcheggio ospiti.

Il botteghino nord aprirà domani dalle ore 10 fino al termine del primo tempo. Per l’acquisto del biglietto è necessario un documento d’identità dato che, a seguito della nuova normativa europea sulla privacy, non è più possibile tenere in archivio dati sensibili. Il giorno della gara il botteghino ospiti resterà chiuso.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...